I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Vipiteno

Dal vecchio al nuovo edificio sulla terrazza soleggiata

La Torre delle dodici vigila sui tetti di Vipiteno. Con i suoi 46 metri domina le case circostanti con le loro giocose facciate colorate. Da oltre 500 anni la porta di pietra di Vipiteno collega la città vecchia alla città nuova

Un magnifico viale, pieno di negozi attraversa il centro. Frontoni, torri, bovindi e insegne in ferro battuto delle locande sono costanti e fedeli accompagnatori. Le case si stringono le une alle altre e abbracciano il viale. Solo alcuni stretti vicoletti riescono nell’intento di separarle. Tutti i locali storici di Vipiteno hanno mantenuto il loro assetto originale con le porte che danno su grandi cortili e vecchie stalle. Si riconosce infatti l'assetto architettonico tipico degli alberghi per commercianti e carrettieri di un tempo che fu.

Dopo tutto, Vipiteno è stato sin dai tempi antichi un importante centro e snodo commerciale e logistico dell'Alta Valle Isarco - Wipptal. La città ha vissuto un ulteriore fioritura con lo sviluppo dell’attività nelle miniere nel XV secolo, che ha aiutato a portare grande prosperità ai i suoi cittadini.

Testimone delle vecchie glorie di Vipiteno è tra l’altro il municipio, uno dei più belli in tutto il Tirolo: Un magnifico palazzo tardo-gotico ornato di bovindi artisticamente decorati. La sala consiliare si presenta con un pesante soffitto a travi, pannelli di legno e vecchie porte. Nel cortile interno si trova una riproduzione della stele del Dio Mitra, che è stata trovata nelle vicinanze della città.

Sulla piazza, a due passi, si trova la Chiesa del Santo Spirito. Esternamente poco appariscente, presenta tutto il suo sfarzo all’interno con i suoi ricchi affreschi colorati.

Anche il museo Multscher, o Museo Civico sono luoghi d'incontro per gli amanti dell'arte. Oltre ai cimeli della storia della città, sono qui esposte le figure dell’Altare di Multscher. E’ considerato il capolavoro della sua epoca e ha dettato una nuova direzione all’arte in Tirolo.

In nessun altro luogo si può finire un giro della città in modo tanto inaspettato come a Vipiteno. A pochi passi dal centro della città c’è infatti la stazione a valle del Monte Cavallo che affascina soprattutto in inverno con il suo splendido paesaggio e convince per la sicurezza del manto nevoso. Una funivia porta a 1.860 di altitudine dove troverete la terrazza con vista su tutta la città.
 

Alla Homepage