I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Miniera di Villandro

Villandro
Aggiungi alla lista dei preferiti
Invia E-Mail

Miniera di Villandro

Villandro

Per ulteriori informazioni sulla privacy su sentres cliccare qui

Grazie per la richiesta

Ci sono ulteriori alloggi nelle vicinanze che potrebbero interessarti. Desideri inviare comodamente con un clic una richiesta non impegnativa agli alloggi elencati in seguito?

No grazie

Informationen zu Miniera di Villandro

Nel medioevo la miniera di Villandro era annoverata tra le aree di estrazione del minerale più significative del Tirolo. Dopo la sua chiusura all’inizio del XX secolo cadde nell’oblio. Con un faticoso lavoro, l’Associazione culturale e museale di Villandro l’ha resa nuovamente accessibile al pubblico. È possibile visitare diverse gallerie nell’ambito di visite guidate.

Orari d'apertura

solo con visita guidata
Pasquetta–nov
mar, gio h 10.30, 14.30 (galleria S. Elisabetta)
dom h 10.30 (galleria S. Elisabetta)
lug, ago
anche mer h 10.30 (gallerie S. Elisabetta e S. Lorenzo)

Prezzi d'entrata al museo

Visita guidata galleria S. Elisabetta:

  • € 9,00 adulti
  • € 7,00 gruppi (oltre 15 persone)
  • € 4,00 bambini (6-15 anni)
  • € 7,00 anziani dai 65 anni e studenti
  • € 3,00 scolaresche
  • € 20,00 famiglie (2 adulti, bambini fino ai 15 anni)
  • gratuito per bambini inferiori ai 6 anni
  • Il biglietto di ingresso a questo museo dà diritto ad una riduzione sulla visita al Museo mineralogico di Tiso e all'Archeoparc Villandro.

Visita guidata gallerie S. Elisabetta e S. Lorenzo:

  • € 15,00 adulti
  • € 13,00 gruppi (oltre 15 persone)
  • € 8,00 bambini (6-15 anni)
  • € 30,00 famiglie (2 adulti, bambini fino ai 15 anni)
  • gratuito per bambini inferiori ai 6 anni

La miniera di Villandro consente ai suoi visitatori di immergersi in quella che era la vita dei minatori sul Monte Pfunderer.

Alloggi consigliati

Dove dormire

Mangiare & Bere

Natura

Cultura

Escursionismo

Città