I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Tofana di Roces (Via Ferrata Giovanni Lipella)

Val d‘Ultimo - Alta Val di Non
difficile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Tofana di Roces (Via Ferrata Giovanni Lipella)

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    7:45 h
  • Distanza
    0.0km
  • Dislivello
    0 m
  • Dislivello
    0 m
  • Altitudine Max
    n.a.
Tour alpino molto lungo ed esigente che richiede esperienza, conoscienza delle condizioni meteorologiche e una forma ottima. Lunghe fascie, esigenti dai tratti espostini, portano ripetutamente alle parti ripidi, che collegano questo attraversamento. La roccia è maneggevole nelle parti ripidi, le funi di metalle sono nuove ed ottimamente tesi. Al dente roccioso delle Tre Dita su 1680 m c'è la possibilità di interrompere il tour e di scendere al Rifugio Giussani (avviso nella roccia). Altrimenti si sale a destra lungo la fascia fino all'anfiteatro naturale. Un versante verticale richiede forza nelle braccia, poi si seguono le funi fino all'uscita della cresata nordovest 3207 m.

Itinerario

Charatteristiche: Lungo le fascie e le terrazze di detriti del versante esposto a ovest si trova spesso ancora in prima estate la neve.  La salita è abbastanza pericolosa dopo le prime nevicate d'autunno, perciò è richiesto portare la piccozza. Gli attraversamenti digaonali lunghi sul versante ovest sono esposti alla pioggia e all'acqua di disgelo, fino alle Tre Dita non si superano tanti metri di dislivello nella parte superiore del tour si sale invece ripidamente. Accesso: DAlla malga inizialmente sul Sentiero di Guerra verso la parete sud. Alla stazione a valle della teleferica si contunua fino al Rifugio Giussani, svoltare a sinistra (segnavia) e salire ripidamente attraverso il versante di larici fino alla parete sud. Sul SAT n° 404 e seguende le inidicazioni fino all'accesso. Dettegli tecnici: Via ferrate con passaggi di camminata in piano e lunghi. Due scale portano alla Galleria Castelletto completamente buia (portare una lampada frontale). Il tracciato è fortificato nelle parti esposte con una fune di metallo ottimamente tesa. 55 % fune di metallo, 5 % scale, 30 % tracciato, 10 % galleria. Salita intera: 1290 m di dislivello, 5 – 5.5 ore, Accesso 420 m di dislivello 1.15-1.30 ore, Via ferrata: 670 m di dislivello in salita, 170 in discesa.

Discesa: Si ritorna sul sentiero di salita fino alla sella, quindi sul tracciato marcato in blu attraverso il versante esposto a nordest, inizialmente in ripida discesa fino al Rifugio Giussani e quindi fino al Rifugio Dibona. 2.30 ore. Orientamento del versante: ovest.

Inizio dell'itinerario

Rifugio Dibona 2053 m

Arrivo dell'itinerario

Parcheggio

Rifugio Dibona

Trasporto pubblico

Arrivo

Dal Passo Falzare verso Cortina. Dopo pochi chilometri verso 5 Torri, svoltare a sinistra (segnavia) inizialmente sul strada asfaltata fino al Rifugio Dibona. 

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Horst Gamper

Tab per le foto e le valutazioni