I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

76 Via Ferrata del Porton (Forcella Porton, 2460 m)

Primiero
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 76 Via Ferrata del Porton (Forcella Porton, 2460 m)

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    8:00 h
  • Distanza
    12.3km
  • Dislivello
    430 m
  • Dislivello
    1550 m
  • Altitudine Max
    2621 m
Ferrata interessante e non troppo facile tra paesaggi selvaggi e di grande effetto. I cavi d’acciaio sono già datati e non sempre ben tesi. A fine ferrata, la Forcella del Porton, si può proseguire o a sinistra, in direzione sud, attraverso la Ferrata del Velo scendendo ancora fino al Rifugio Velo della Madonna oppure a destra salendo a Passo Stephen e, attraverso la Ferrata N. Gusella, scendere al Passo di Ball o al Rifugio Pradidali.

Itinerario

Avvicinamento: salire prima con la cabinovia poi con la funivia. Dalla stazione a monte della funivia fino al Rifugio Rosetta (2581 m), scendere e proseguire in discesa seguendo prima il sentiero n° 702 poi il n° 715, Alta Via delle Dolomiti (esposto in sicurezza), fino al Passo di Ball (2443 m). Dal Passo proseguire in direzione Rifugio Pradidali. Per l’attacco scendere al di sopra del rifugio.

 

Caratteristiche e dettagli tecnici: una delle ferrate più difficili delle Pale di San Martino. I passaggi più ripidi vengono superati grazie a molte staffe, spesso seguono lunghi traversi fino a quando finalmente si giunge a una gola selvaggia che porta all’uscita un po’ nascosta. Il terreno nella gola è abbastanza dilavato e disagevole. Cautela sul pietrame sciolto e sui blocchi instabili.

 

Discesa: dal Rifugio Velo della Madonna di ritorno a San Martino (sentiero n° 721).

Variante

Da Fiera di Primiero andare in Val Canali e proseguire fino al Rifugio Cant del Gal. Da lì salire al Rifugio Pradidali, poi fare la Ferrata del Porton e attraverso la Ferrata Velo arrivare fino al Rifugio Velo della Madonna. Discesa lungo il Sentiero Camillo Depaoli (n° 734–731), parzialmente attrezzato, fino ai Prati Fosne e ritorno al Cant del Gal (ca. 9 ore). In alternativa dal Rifugio Velo della Madonna tornare in Val Canali lungo la Ferrata Buzzati oppure il Sentiero del Cacciatore (molto lunga, ca. 10 ore complessive). 

Inizio dell'itinerario

Stazione a Monte degli impianti di risalita Colverde-Rosetta

Arrivo dell'itinerario

Stazione a Monte degli impianti di risalita Colverde-Rosetta

Specificazione

Difficoltà e informazioni generali: via ferrata in parte molto ripida ed esposta. Lungo accesso all‘attacco.

Parcheggio

Stazione a valle degli impianti di risalita Colverde-Rosetta

Trasporto pubblico

Arrivo

Arrivando da nord via Passo Rolle verso San Martino di Castrozza (1445 m), fino alla stazione a valle degli impianti di risalita Colverde-Rosetta.

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Atlante delle Vie ferrate Alto Adige – Dolomiti – Lago di Garda

Tab per le foto e le valutazioni

Alla Homepage