I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

44 Via Ferrata Eterna (Punta Serauta, 2962 m)

Val di Fassa
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 44 Via Ferrata Eterna (Punta Serauta, 2962 m)

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:00 h
  • Distanza
    2.9km
  • Dislivello
    1000 m
  • Dislivello
    130 m
  • Altitudine Max
    2925 m
La salita lungo le placche lisce, pur non essendo più così lunga come prima, mette a dura prova i muscoli delle gambe! Sulla cresta della Punta Serauta si incontrano passaggi in parte molto esposti. L’arrampicata sulla cresta alterna in continuazione fino alla fine ripide discese e controsalite (molto stancanti). Con condizioni atmosferiche instabili, umidità, dopo un improvviso calo della temperatura o in presenza di neve residua, questa ferrata è assolutamente da sconsigliare!

Itinerario

Avvicinamento: dal Rifugio Passo Fedaia si segue la pista da sci salendo per circa 500 m, fino ad arrivare ad un cartello che indica il sentiero per l’accesso. Si seguono verso sinistra le tracce di un sentiero della Prima Guerra Mondiale su terreno erboso e roccioso fino alla sella presso il Sas del Mul. Attraverso detriti e lastre di roccia si procede a sinistra per circa 200 m e poi si sale verso destra lungo una dorsale. La via di accesso porta ora verso sinistra attraverso un ghiaione fino all’attacco (fenditura vistosa). Il nuovo tracciato sale lungo il versante nord-ovest fino alla successione di placche sullo stesso versante e da lì segue poi la vecchia linea. All’inizio dell’avvicinamento c’è una tabella informativa sulla ferrata.

 

Informazioni sul percorso: la ferrata, ancora molto lunga, non presenta particolari difficoltà tecniche, ma sulla cresta è in parte molto esposta. Condizioni fisiche ottimali e solida esperienza di montagna sono presupposti fondamentali per affrontare questa escursione. Dal Rifugio Serauta (fine della ferrata) si può anche scendere direttamente al Passo Fedaia attraverso il ghiacciaio e la morena sottostante (ca. 2 ore), muniti però di attrezzatura da ghiacciaio! È altamente consigliabile affrontare il percorso di buon’ora e tornare al passo possibilmente con la funivia e l’autobus di linea (prestare attenzione agli orari).

 

Discesa: il modo migliore e più facile per scendere è la funivia per Malga Ciapela. Da lì con l’autobus di linea si torna al Passo Fedaia (prestare attenzione agli orari!).

Inizio dell'itinerario

Rifugio Fedaia

Arrivo dell'itinerario

Rifugio Serauta

Specificazione

Difficoltà e informazioni generali: la Ferrata Eterna, che da anni era in stato pietoso e ufficialmente anche chiusa, è stata completamente rinnovata nell’estate del 2012. L’attacco è stato spostato più in alto e pertanto ora nella parte bassa mancano circa 300 m (dislivello) di arrampicata su placche. Le funi d’acciaio sono nuove e la distanza tra gli ancoraggi è stata accorciata. È stato anche ripristinato l’impegnativo tratto sulla cresta dopo Punta Serauta fino alla fine della ferrata.

Parcheggio

Parcheggio al presso il Rifugio Fedaia all’estremità orientale del lago

Trasporto pubblico

Arrivo

Il bacino artificiale di Fedaia al Passo di Fedaia si raggiunge più facilmente attraverso il Passo Sella e Canazei in Val di Fassa, oppure attraverso il Passo di Costalunga e Canazei. La strada costeggia il lago artificiale fino al Passo Fedaia (2056 m), dove si può parcheggiare presso il Rifugio Fedaia all’estremità orientale del lago.

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Atlante delle Vie ferrate Alto Adige – Dolomiti – Lago di Garda

Tab per le foto e le valutazioni

Alla Homepage