I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

062 Via Ferrata Cesare Piazzetta (Piz Boè, 3152 m)

Arabba
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 062 Via Ferrata Cesare Piazzetta (Piz Boè, 3152 m)

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    6:15 h
  • Distanza
    8.3km
  • Dislivello
    940 m
  • Dislivello
    940 m
  • Altitudine Max
    3140 m
Itinerario molto impegnativo che richiede forza fisica non comune ed eccellente tecnica di piede. Indispensabili solida esperienza alpinistica e sicurezza di passo su terreno esposto. Data la sua lunghezza, l’arrampicata va inoltre affrontata in condizioni di tempo stabile.

Itinerario

Avvicinamento: il sentiero che porta all’attacco ha inizio proprio all’Ossario di Guerra ed è indicato. Salita molto ripida su sentiero poco segnato che giunge alla base delle ripide pareti rocciose del Piz Boè. Lì immettersi sul sentiero n° 7 che, verso destra, porta all’attacco.

 

Informazioni sul percorso: salita molto lunga e ferrata molto difficile, ottimamente assicurata, pur presentando nella parte superiore della parete continuamente tratti esposti privi di funi di sicurezza. Il percorso nel primo tratto si snoda su roccia salda, mentre nel tratto roccioso detritico della parte superiore bisogna fare attenzione ai massi instabili. Il cavo d’acciaio è ben teso su fittoni ravvicinati. Inoltre i passaggi più difficili sono spesso attrezzati anche con appoggi artificiali.

 

Discesa: all’uscita seguire a destra il sentiero n° 638 in direzione Lago Gelato fino ai piedi della parete rocciosa e di ritorno all’attacco e punto di partenza. In alternativa si può proseguire fino alla vetta – dislivello 143 m e 30 minuti. Rif. Capanna Fassa direttamente sulla cima, possibilità di pernottamento. Per scendere si può scegliere anche il sentiero n° 627 attraverso la Forcella Pordoi. Discesa fino al Passo proseguendo fino al punto di partenza.

Inizio dell'itinerario

Parcheggio all'Ossario di Guerra del Pordoi

Arrivo dell'itinerario

Parcheggio all'Ossario di Guerra del Pordoi

Specificazione

Difficoltà e informazioni generali: salita lunga e molto ripida; la prima parte presenta tratti lisci in verticale, esposti e con qualche breve passaggio anche in arrampicata a strapiombo. Nei primi 150 m di dislivello notevoli difficoltà tecniche (impegno fisico estremo). Il resto del percorso si snoda su sentiero meno difficile. Ferrata ben attrezzata con cavo d’acciaio. Alcuni risalti si superano su appoggi artificiali. La via richiede assolutamente buona forza di braccia, eccellente forma fisica e solida esperienza alpinistica.

Parcheggio

Parcheggio all'Ossario di Guerra del Pordoi

Trasporto pubblico

Arrivo

Da Canazei in Val di Fassa oppure da Arabba salire al Passo Pordoi; dal passo prendere una stradina asfaltata in direzione est e raggiungere l’Ossario di Guerra del Pordoi, ben visibile da lontano. Piccolo parcheggio, 2229 m.

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Atlante delle Vie ferrate Alto Adige – Dolomiti – Lago di Garda

Tab per le foto e le valutazioni

Natura

Cultura

Alla Homepage