I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Rifugio Francesco Petrarca – Rifugio Cima Fiammante (variante 4. Tappa dell’Alta Via Meranese)

Moso in Passiria
difficile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Rifugio Francesco Petrarca – Rifugio Cima Fiammante (variante 4. Tappa dell’Alta Via Meranese)

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:30 h
  • Distanza
    10.5km
  • Dislivello
    510 m
  • Dislivello
    1120 m
  • Altitudine Max
    2858 m
Questo percorso è il pendant per l’attraversamento del Passo Cenge per Monte S. Caterina. Anche il percorso dal Rifugio Francesco Petrarca al Rifugio Cima Fiammante attraversa il cuore del Gruppo di Tessa, passando tra la parte orientale del gruppo montuoso. Questa è la variante ideale per chi vuole evitare i tratti su asfalto dell’Alta Via Meranese tra Ulfas e Montaccio.

Itinerario

Dal Rifugio Francesco Petrarca si cammina brevemente verso il giogo Eisjöchl e poi si scende verso il piccolo lago. Seguendo il sentiero n. 41 verso est si superano campi di detriti e si raggiunge il Lago Grafsee. Inizialmente si sale leggermente e quindi più ripido per arrivare alla sella della Forcella Schafschneide. Dalla forcella si scende ripidamente sul sentiero parzialmente assicurato per arrivare alla Malga Andelsalm. Lì si gira a destra per il sentiero n. 40 che sale sul Andelsboden (piano). Passando il bivio per la Forcella dei Laghi e il Bivacco Guido Lammer si continua per il Passo di Lazins. Al lato opposto si segue il sentiero n. 7 per il Lago di Tabla e continuamente in discesa si raggiunge il Rifugio Cima Fiammante.

Inizio dell'itinerario

Rifugio Francesco Petrarca

Arrivo dell'itinerario

Rifugio Cima Fiammante

Specificazione

Percorso: Rifugio Francesco Petrarca – sella della Forcella Schafschneide – Malga Andelsalm – Passo di Lazins – Lago di Tabla – Rifugio Cima Fiammante

Difficoltà: Impegnativo percoso d’alta montagna che richiede un passo sicuro, esperienze nelle montagne, la tenacia buona e condizioni meteorologiche adatte.

Possibilità di combinare i percorsi:

1° giorno: Alta Muta – Moncucco

2° giorno: Moncucco – Monte S. Caterina

3° giorno: Monte S. Caterina – Rifugio Francesco Petrarca

4° giorno: Rifugio Francesco Petrarca – Rifugio Cima Fiammante

5° giorno: Rifugio Cima Fiammante – Alta Muta

Parcheggio

Trasporto pubblico

Arrivo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Mangiare & Bere vicino al tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Mangiare & Bere

Natura

Cultura