I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Piz Boè

Val di Fassa
medio
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Piz Boè

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:00 h
  • Distanza
    11.3km
  • Dislivello
    1100 m
  • Dislivello
    1100 m
  • Altitudine Max
    2908 m
Sono finiti i tempi in cui la Mittagstal-Val de Mesdi si chiamava anche Val Bandita. Secondo una storia tradizionale, l'alta transizione all'estremità superiore della Val Mittagstal veniva spesso utilizzata come passaggio tra Colfuschg e la Val di Fassa. Tuttavia, dopo che una mano umana è stata trovata al Jochhöhe, nessuno ha osato prendere questa strada più. Oggi c'è una capanna e la salita al Piz Boè, la vetta più alta del gruppo, non è lontana. La prima scalata della vetta fu quella di Paul Grohmann con la guida Irschara, il 30 luglio 1864. Secondo i dati di Grohmann, la salita da Arabba si è svolta in 3 ore e 22 minuti, superando quasi 1600 metri di altitudine. La discesa ha portato attraverso la Val Lasties fino alla piana di Pian Schiavaneis. Uno dei luoghi più suggestivi delle Dolomiti, incorniciato su due lati, quasi come una stanza, dalle pendici verticali della parete meridionale del Piz Ciavazes e dalla parete nord-occidentale della vetta del Pordoi, dove si snoda la salita proposta. A questi si uniscono le torri del Sella, una delle linee più belle che si estende in un'oscillazione quasi perfetta dalla locomotiva a monte attraverso la Prima Torre fino alla Seconda Torre.

Itinerario

Dal parcheggio di Pian Schiavaneis, lungo la strada che porta al Passo del Sella. Su una grande pietra a destra della strada, il sentiero, segnavia 647, conduce ora attraverso il bosco inferiore in direzione della Val Lasties e quindi ai piedi della parete nord-occidentale di Pordoi. Prima si svolta a sinistra in salita in brevi serpentine fino ad un primo spianamento, detto "Pian del Siella", a 2320 metri di quota, dove da sinistra sale un sentiero che parte dalla strada Sella-Joch. Insieme ora più avanti, ancora un po 'più ripido di un altro appiattimento, "Pian de Roces" ad un'altitudine di 2500 metri. Proseguire su questi in direzione nord-est e salire un pendio di ghiaia a sinistra sul bordo orientale della Torre di Roces cade. Dopo un restringimento, il sentiero gira a destra e da circa 2700 metri si appiattisce e raggiunge la Forcella d'Antersass (2830 m). Qui si raggiunge la Dolomiten-Höhenweg 2 e a destra, a seconda delle condizioni, attraverso lo Zwischenkofel (2908 m). In condizioni migliori, il sentiero lungo la "Coburger Weg", in parte assicurato con funi metalliche, conduce al Rifugio Boè (capanna Bamberg, 2873 m) sul lato ovest dello Zwischenkofel. Dal rifugio proseguire lungo la Höhenweg 2, segnavia 627, fino alla Pordoi-Scharte (2848 m). Dalla cresta a destra e attraverso il Lange Graben si ritorna al Pian de Roces, dove si arriva alla via di salita, attraverso la quale si ritorna al punto di partenza.

Variante

Dal rifugio Bamberg (2873 m) è possibile raggiungere la cima del Piz Boè (3152 m) attraverso un ripido sentiero, brevemente fissato con una fune metallica. Dall'alto si scende direttamente lungo un difficile sentiero in direzione della Forcella Pordoi. Ulteriori: ca. 270 m, 1 ora

Inizio dell'itinerario

Pian Schiavaneis, ca. 1880 m

Arrivo dell'itinerario

Pian Schiavaneis, ca. 1880 m

Parcheggio

Pian Schiavaneis, ca. 1880 m

Trasporto pubblico

Arrivo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Natura

Cultura