I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Corno d’Arnò, 2849 m – Val di Breguzzo

Giudicarie
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Corno d’Arnò, 2849 m – Val di Breguzzo

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    7:00 h
  • Distanza
    8.8km
  • Dislivello
    1260 m
  • Dislivello
    1250 m
  • Altitudine Max
    2820 m
Cima frequentata in ambito invernale per lo scialpinismo, praticamente sconosciuta in estate! Gli ambienti estremamente selvaggi e la totale mancanza di sentieri, indicazioni e segnavia, ne fanno una montagna disertata e solitaria. Possibile accesso, in gran parte su sentiero, anche dal Rifugio Trivena.

Itinerario

Lasciata la malga si percorre la strada con segnavia 262B fino alla conca dell’Alpe d’Arnò; qui si lascia la carrareccia e ponendo molta attenzione si va ad imboccare verso destra un sentiero non segnalato che in direzione nord-ovest attraversa il suddetto catino. Si sale quindi per una valletta fin sotto il salto roccioso che sbarra la valle (cascata), che viene aggirato a destra (pendio erboso). Quindi si volge a sinistra e, puntando sempre a nord-ovest, si raggiungere una zona di blocchi accatastati oltre i quali si prosegue fra erba e placche granitiche fino al ripiano dei Laghi Neri (2562 m). Si mira ora alla testata del vallone stando sempre piuttosto a destra sotto le pendici sud-occidentali del Craper Vag; ancora fra blocchi e soventi nevai si arriva, in ultimo verso ovest, sulla cresta meridionale della nostra cima. Ora ripidamente fra i resti di camminamenti, muretti a secco e scalinate di pietra (alcune ben conservate), si guadagna il solitario Corno d’Arnò (2849 m), cima caratterizzata da un grosso blocco granitico. Il panorama è vasto e può spaziare, nelle giornate più terse, fino al Monte Rosa, ma anche dalle Alpi Orobie al Civetta e fino agli Appennini! È possibile salire in vetta anche dal Rifugio Trivena seguendo l’itinerario per Cima Danerba fino all’omonimo valico. Si cala quindi verso la Valle di Danerba per circa 30 m, poi si aggira verso sinistra la base rocciosa della cima (segnavia 249) e fuori sentiero (ancora a sinistra) si sale al Passo di Boldone (2720 m, resti di opere belliche). Ora verso nord e sfruttando i frequenti passaggi della Grande Guerra, si arriva in vetta. Per entrambi gli itinerari si torna a valle dalla via di salita.

Inizio dell'itinerario

Val di Breguzzo – Val d‘Arnò (Malga d‘Arnò, 1558 m)

Arrivo dell'itinerario

Val di Breguzzo – Val d‘Arnò (Malga d‘Arnò, 1558 m)

Parcheggio

Parcheggio Malga d'Arnò 

Trasporto pubblico

Arrivo

Uscita A22 di Trento, Sarche, Tione, Breguzzo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Cime solitarie del Trentino

Tab per le foto e le valutazioni