I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

8 Corno dei Guì – La Roda

Giudicarie
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 8 Corno dei Guì – La Roda

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    6:30 h
  • Distanza
    13.9km
  • Dislivello
    1070 m
  • Dislivello
    1050 m
  • Altitudine Max
    2147 m
Lunga ma interessante escursione lungo lo spartiacque tra la Val Concèi e la Judicaria (Giudicarie Interiori). Anche se le cime lungo questa "escursione quasi circolare" non sono particolarmente interessanti, il percorso è di per sé straordinariamente panoramico e molto attraente. Purtroppo, sia la segnaletica che la manutenzione dei sentieri non sono particolarmente buone. La via del ritorno attraverso la romantica e solitaria Malga Campei è molto bella.

Itinerario

Si prende la strada asfaltata in direzione sud-est fino alla Malga Gavardina (1387 m) e alla Malga Casinotto (1674 m). Da qui si segue il sentiero 414, che prima si snoda su diversi tornanti e poi, in ripida salita, raggiunge la stretta insenatura della Bocca d'Ussol (1878 m s.l.m.).  Dalla chiesetta della Pace in alto si vede tutta la Val Concèi e la parte alta della Val Gavardina. Seguire il crinale (segnavia 455) in direzione sud-ovest sotto la punta alta 1978 m (chiamata dagli indigeni Corno dell'Ussol) e salire al insellatura a quota 1880 m s.l.m.. Si prosegue per ripidi ma semplici prati, senza sentiero, fino alla vetta erbosa del Corno dei Guì (2053 m).  Verso sud si scende a 1925 m di quota per poi passare sotto la Roccia Campei. Si raggiunge così uno stretto canale (gradini coperti) attraverso il quale si scende ad un ampia insellatura. A destra, su un sentiero poco visibile che attraversa il fianco a nord-ovest di un'altura erbosa fino ad una piccola sella. Da lì si sale per molti tornanti sulla ripidissima parete orientale del monte e si raggiunge così il crinale della vetta, attraversato da una trincea.  L'ultimo tratto fino alla cima della Cima La Roda (2168 m) è un po' arioso, ma ancora facile da percorrere. Splendido panorama con vista sulla Val Concèi, il Lago di Ledro, Monte Cadria, Gavardina, Cima Parì, Monti Carone, Tremalzo e Caplone, la parte meridionale del gruppo dell'Adamello, Carè Alto, il gruppo della Presanella, la Cima Presanella e la Val Rendena. Dopo essere scesi dalla vetta attraverso il sentiero di salita fino all'ampia insellatura, si gira a sinistra (nord-ovest) fino alla conca dove si trova l'alpeggio Malga Campei (1713 m).  Una strada sterrata scende ad un tornante ad un'altitudine di ca. 1600 m. Qui si tiene la destra (nord – nessun cartello) e si prosegue lungo una strada forestale e un sentiero (non segnalato) che a mezza quota attraversa il bosco e conduce in Val Gavardina (sopra l'omonimo alpeggio). Continuare il ritorno sul percorso della salita fino al punto di partenza.

Inizio dell'itinerario

Val Gavardina (divieto di circolazione da altezza 1190 m)

Arrivo dell'itinerario

Val Gavardina (divieto di circolazione da altezza 1190 m)

Parcheggio

Val Gavardina (divieto di circolazione
da altezza 1190 m)

Trasporto pubblico

Arrivo

Uscita A22 Autostrada del Brennero Trento sud-nord, proseguire per Le Sarche e Tione fino a Bondo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Alla Homepage