I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

58 Punta Vallaccia

Val di Fassa
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 58 Punta Vallaccia

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    6:30 h
  • Distanza
    11.6km
  • Dislivello
    1220 m
  • Dislivello
    1220 m
  • Altitudine Max
    2606 m
È relativamente facile conoscere la fauna locale, come la marmotta, il camoscio e la pernice! Anche questa vetta, la cui salita è faticosa ma tecnicamente non particolarmente impegnativa, offre magnifici panorami, in particolare quello delle Dolomiti di Fassa. Durante la discesa consigliamo una breve deviazione attraverso il Piz Meda.

Itinerario

Dal ponte seguire le indicazioni per Punta Vallaccai e prendere la strada per Ronch (capanne), poi attraverso il bosco (sentiero 624) fino all'incrocio con una strada forestale. Seguire questa strada fino alla Val de Pesmeda. Da qui, attraverso un sentiero con vista sul versante sud-est del Piz Meda, si raggiunge una radura con una vecchia capanna (bivacco) a circa 1850 m di altitudine. Qui si dirama il sentiero che si tiene a destra verso Punta Vallaccia. Ancora una volta, la salita conduce per un tratto attraverso il bosco prima di raggiungere un terreno aperto vicino alla valle dei prati naturali. Il sentiero che si snoda in un paesaggio incontaminato e di rara bellezza è estremamente ripido e si conclude con grande difficoltà nella conca del Burt di Ciadin ai piedi delle Pale Rabiose e dello Spiz di Malinvern. Svoltando a destra, il sentiero 624b conduce a quest'ultima vetta, mentre la successiva salita a sinistra segue il sentiero 624 (Punta Vallaccia), che conduce agli alpeggi della valle del Ciadin Bel. Proseguite verso nord fino al crinale, da dove già si vede la vicina vetta. Sul ripido versante meridionale si sale fino alla cresta meridionale ( incrocio con sentiero nr. 616 ), da dove si apre per la prima volta la vista sul Catinaccio. Segue un altro ripido tratto lungo il crinale che porta in cima a Punta Vallaccia (2637 m), un'altura solitaria e imponente. Il panorama è magnifico: Marmolada, Sasso Vernale, Cima Uomo, Monzoni, Cima Bocche, gruppo orientale del Lagorai, Latemar, roseto e la sottostante Vallaccia, che si estende sotto le pareti a strapiombo di Cima Undici e Sas Aut. La discesa avviene verso sud lungo il sentiero 616, che scende nel paesaggio del Sasso della Croce attraverso splendide valli di ghiaia in un classico ambiente dolomitico. Lungo un bel margine del bosco si raggiunge il Piz Meda (2200 m), che può essere scalato attraverso un canale ripido ma facilmente accessibile. Magnifica vista sulla Val di Fassa (da Forno a Pozza), sul Latemar, sul Catinaccio e sul gruppo della Vallaccia. Ritornando al crinale sottostante, ci si dirama sul sentiero 620 e si attraversa così la parete est del monte. La discesa segue il sentiero 624, già percorso durante la salita, che riporta al punto di partenza.

Inizio dell'itinerario

Valle di San Pellegrino, Ponte a quota 1417 m

Arrivo dell'itinerario

Valle di San Pellegrino, Ponte a quota 1417 m

Parcheggio

Valle di San Pellegrino,
Ponte a quota 1417 m 

Trasporto pubblico

Arrivo

Autostrada del Brennero A22, uscita Neumarkt/Auer. Attraverso il Passo San Lugano si entra in Val di Fiemme e poi attraverso la Val di Fassa fino a Moena

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Tab per le foto e le valutazioni