I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

53 Cima Ovest di Bragarolo, 2692 m – Val Travignolo

Primiero e San Martino di Castrozza
difficile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 53 Cima Ovest di Bragarolo, 2692 m – Val Travignolo

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    6:30 h
  • Distanza
    13.0km
  • Dislivello
    1200 m
  • Dislivello
    1200 m
  • Altitudine Max
    2673 m
Si tratta della più elevata delle varie quote che costituiscono le Cime di Bragarolo. La salita è lunga e faticosa, ma non difficile, mentre gli ambienti selvaggi e poco frequentati facilitano l’avvistamento di fauna selvatica. La vetta offre un panorama molto vasto, ottimo sulle Pale di San Martino.

Itinerario

Dal parcheggio ci s’incammina verso sud-ovest seguendo la strada che costeggia la sponda meridionale del Lago di Paneveggio. Rag- giunta la prima biforcazione della forestale si continua a sinistra per addentrarsi nella selvaggia e boscosa vallata bagnata dal Rio di Val Ceremana. In ambiente appartato e solitario si raggiunge così il Baito di Ceremana (1530 m) ed il successivo bivio in località Pian di Cere- mana (1551 m, indicazioni per il Bivacco A. Moro). Quindi si lascia la strada per proseguire a destra lungo un bel sentiero che sale ripido attraverso il versante settentrionale del Bragarolo (segnavia 376). Ar- rivati presso i 2000 m di quota si esce dalla vegetazione e con visuale sempre più aperta sulle cime circostanti, si aggira la modesta elevazio- ne del Bragarolo sul suo fianco orientale. Giunti così a meridione dello stesso, si continua per un ampio pendio di lastroni risalendo il costone in ambiente desolato e sempre nella medesima direzione (sud). In tal modo si va ad incrociare il sentiero 349 oltre il quale, sempre lungo il segnavia 376, si raggiunge la cresta spartiacque dove giace il Bivacco A. Moro (2565 m), posto ai piedi delle Cime di Bragarolo. Per la vetta si affronta ora il pendio detritico di nord-ovest fino a conquistare, senza alcuna difficoltà, la croce sulla quota più elevata delle suddette cime (2692 m). Ad attendere i suoi visitatori c’è un panorama vera- mente ampio e spettacolare, ottimo sul Lagorai orientale, Pale di San Martino, sottogruppo Folga-Scanaiol, massiccio di Cima d’Asta. Il ri- entro a valle segue per intero l’itinerario percorso in salita.

Inizio dell'itinerario

Lago di Paneveggio, località Pulesi (1459 m)

Arrivo dell'itinerario

Lago di Paneveggio, località Pulesi (1459 m)

Parcheggio

Parcheggio al Lage di Paneveggio, località Pulesi (1459 m)

Trasporto pubblico

Arrivo

uscita A22 di Egna-Ora, SS 48, Passo San Lugano, Predazzo, Bellamonte

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Cime solitarie del Trentino

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Shopping

Cultura