I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

49 Monte Cauriol, 2494 m – Vanoi

Bassa Valsugana
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 49 Monte Cauriol, 2494 m – Vanoi

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    6:15 h
  • Distanza
    11.5km
  • Dislivello
    1330 m
  • Dislivello
    1340 m
  • Altitudine Max
    2445 m
Si tratta di una delle cime più famose del Lagorai, tristemente nota anche per i cruenti eventi bellici del primo conflitto mondiale. L’itinerario proposto ne risale il versante meridionale lungo vecchi tracciati militari oggi ripristinati. La bella vetta, grazie alla sua posizione centrale nella catena, offre un panorama straordinario!

Itinerario

Dal parcheggio si costeggia il torrente Vanoi lungo strada di fondovalle; poco dopo s’imbocca a destra un’altra forestale che sale in direzione della Val di Coldosè. Oltre il primo tornante si prende una mulattiera a sinistra che s’addentra nel bosco (segnavia 320) fino ad incrociare ancora una strada; la si segue verso sinistra fino alle indicazioni “Chiesetta Alpini, M. Cauriol” che inducono a salire sui prati (paline tricolori). Si raggiunge così Malga Laghetti (1582 m) dove si continua a destra (nord) per ripida strada sassosa. A q. 1660 m presso una svolta a sinistra s’imbocca il sentiero che sale ripido nel bosco fino ad incrociare nuovamente la forestale (q. 1760 m). Breve tratto di strada, poi ancora sentiero e mulattiera (in ottimo stato) fino ai ruderi della Chiesetta degli Alpini (1880 m). Sempre lungo le paline tricolori si toccano i ruderi del “Comando Battaglione” e poi, presso q. 2000 m, si esce gradatamente dalla vegetazione. Oltre una frana si continua sull’assolato versante meridionale fra resti di opere belliche sempre più presenti (trincee, muri a secco, gallerie). Ripidamente si monta sul crinale di sudovest (q. 2350 m) e, ormai in vista della cima, si continua fra frequenti gallerie fino ad incrociare il sentiero segnato che sale da Passo Sadole (“Via Italiana”). Quindi in breve si raggiunge la croce del Monte Cauriol (2494 m), arcigna piramide di roccia dall’esteso e spettacolare panorama! Per la discesa si percorrere la “Via Italiana” attraverso la Selletta Carteri (2343 m) ed il sottostante vallone di sud-ovest (zigzag). Aggirato così il Piccolo Cauriol si guadagna Passo Sadole (2066 m) dove si prende a sinistra il sentiero 320 che, attraverso la Busa di Sadole (1915 m) e la località Sasoni (1670 m), riporta sulla forestale per Malga Laghetti. Quindi per la via di salita fino al Rifugio Refavaie.

Inizio dell'itinerario

Rifugio Refavaie in Valle del Vanoi (1116 m)

Arrivo dell'itinerario

Rifugio Refavaie in Valle del Vanoi (1116 m)

Parcheggio

Rifugio Refavaie in Valle del Vanoi (1116 m)

Trasporto pubblico

Arrivo

uscita A22 di Trento, SS 47, uscita per Belluno, direzione Fiera di Primiero-Canal S. Bovo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Cime solitarie del Trentino

Tab per le foto e le valutazioni

Natura