I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

42 Cima Moregna

Val di Fiemme
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 42 Cima Moregna

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:15 h
  • Distanza
    10.1km
  • Dislivello
    880 m
  • Dislivello
    880 m
  • Altitudine Max
    2498 m
Inusuale e grandioso giro, che porta oltre un bel bivacco e tre meravigliosi laghi! Dalla cima si gode un'insolita vista sulla parte orientale del gruppo del Lagorai e sul massiccio del Cima-d'Asta. Un percorso variegato attraverso un paesaggio originale; è anche possibile salire sulla vetta opposta del Coltrondo. Storicamente raccomandabile per i numerosi edifici ancora visibili dalla prima guerra mondiale.

Itinerario

Si cammina a sud-est lungo una vecchia strada militare (segnavia 335) attraverso la foresta fino ad una terrazza. Qui si trova l'ultimo dei calderoni glaciali, chiamati "I Laghetti" (1901 m). Il sentiero prosegue su un altopiano e poi in ampi tornanti fino alla Forcella di Valmaggiore (2173 m). Ecco anche il "Bivacco Paolo e Nicola", un'ottima base con 6 posti letto. Seguire subito il sentiero 349 ad ovest, la Cima Valmaggiore e la successiva Cima Valbona. Dopo aver attraversato alcuni nevai, spesso conservati fino all'estate, si raggiunge il versante orientale della Cima Moregna. Ultima ripida salita fino alla Forcella Moregna (2397 m); l' insellatura separa le due vette del Coltrondo e della Cima Moregna. Continuare verso nord (destra), affrontando la ripida cresta meridionale della montagna. Prima su pendii erbosi, poi su un ultimo tratto in parte roccioso e in parte esposto (senza difficoltà tecniche) alla croce di vetta della Cima Moregna (2517 m). Vetta molto isolata con ottimi panorami sulle Cime di Cece, Valmaggiore, Valbona, Coltorondo, Cadinon, Canzenagol, Busa Alta, Cauriol e la Cima d'Asta. Verso nord, il panorama spazia da Predazzo alle Dolomiti di Fassa. Dalla vetta si scende nuovamente nella fenditura sottostante, da dove si può salire a piacimento sul Coltrondo. Dopo una prima salita su un semplice terreno roccioso, si seguono i vecchi sentieri militari attraverso trincee e scalinate di pietra fino al punto più alto. Dalla vetta si gode un panorama impressionante sull'Alpe di Coltrondo verso sud. Tornando alla forcella si scende verso est attraverso una valle ricca di ghiaioni  fino al Lago di Brutto (2207 m). Superare il Lago delle Trote (2103 m) e girare a nord per proseguire fino ad una sella erbosa (2172 m). Attraverso il versante settentrionale della Cima Moregna si raggiunge il sottostante Lago Moregno e l'omonimo alpeggio (2081 m). Qui si imbocca un antico sentiero di palude militare che scende nel Vallone della Busa dei Slavaci. Il sentiero è ancora in ottimo stato e molti tornanti scendono attraverso il bosco fino ad una strada forestale che sale da Malga Valmaggiore. Seguendo la direzione nord-est, si raggiunge il punto di partenza in breve tempo.

Inizio dell'itinerario

Malga di Valmaggiore (1620 m)

Arrivo dell'itinerario

Malga di Valmaggiore (1620 m)

Parcheggio

Malga di Valmaggiore
(1620 m)

Trasporto pubblico

Arrivo

Autostrada del Brennero A22, uscita Neumarkt/Auer. Superando il passo di San Lugano si entra in Val di Fiemme e si prosegue per Predazzo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Mangiare & Bere vicino al tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Mangiare & Bere

Shopping

Natura