I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

34 Cima di Ghez, 2715 m – Banale

Giudicarie
medio
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 34 Cima di Ghez, 2715 m – Banale

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    6:45 h
  • Distanza
    10.5km
  • Dislivello
    1590 m
  • Dislivello
    1590 m
  • Altitudine Max
    2682 m
Montagna esteticamente molto bella ed attraente che grazie alla sua posizione isolata e dominante offre un vasto ed eccezionale panorama. La salita, decisamente faticosa e in ambiente selvaggio, presenta alcuni brevi tratti molto esposti su cresta affilata!

Itinerario

Si risale lungamente una ripida strada cementata nel bosco fino al Pian de Foschera (1391 m), poi si continua a sinistra per il segnavia 345 fino in località Prada (1541 m). Fra splendide praterie si guadagna l’imbocco del sentiero che verso sinistra si dirige alle pendici della già ben visibile Cima di Ghez. Ripidamente ci si addentra così in Val Dorè fin quando si intercetta una traccia a sinistra (sud) che traversa sotto le rocce. Si abbandona quindi il segnavia 345 (q. 1850 m) e con breve e facile tratto poco esposto, si guadagna l’ampio versante sud-orientale della montagna. Si sale ora verso destra (nord-ovest) per i ripidi pendii erbosi soprastanti con vista sulla Val Dorè. Faticosamente per interminabili prati si raggiunge così la cresta spartiacque presso la q. 2443 m, dove la vista si apre sulla Val d’Ambiez. Si percorre quindi il facile crinale erboso in direzione nord fino al superamento di tre punti scabrosi: (1) cresta rocciosa piuttosto affilata ed esposta (preferibile spostarsi sul versante occidentale); (2) cengia molto stretta sul fianco ovest (10–15 m con buoni appigli); (3) breve passaggio su cresta affilata sopra il baratro, anch’esso ben appigliato. Raggiunta la base della cima e quindi del pendio finale (q. 2560 m), per il ripidissimo costone d’erba e detriti sporadicamente solcato da lievi tracce di passaggio, si guadagna la piccola croce della Cima di Ghez. Montagna solitaria di grande soddisfazione, con eccezionale panorama sul Gruppo di Brenta, monti e città di Trento, nonché sul più lontano Lago di Garda. Per il rientro a valle si segue la via di salita.

Inizio dell'itinerario

Rifugio Alpenrose (parcheggio q. 1050 m)

Arrivo dell'itinerario

Rifugio Alpenrose (parcheggio q. 1050 m)

Parcheggio

Rifugio Alpenrose (parcheggio q. 1050 m)

Trasporto pubblico

Arrivo

uscita A22 di Trento, Sarche, S. Lorenzo in Banale

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Cime solitarie del Trentino

Tab per le foto e le valutazioni