I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

34 Cima delle Stellune

Bassa Valsugana
difficile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 34 Cima delle Stellune

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    6:00 h
  • Distanza
    15.2km
  • Dislivello
    1090 m
  • Dislivello
    1100 m
  • Altitudine Max
    2583 m
Salita relativamente lunga, ma gratificante, soprattutto per i contrasti delle aree che si attraversano. La salita si snoda tra boschi e conduce attraverso alpeggi, pascoli e rive di magnifici laghi, in seguito la facile salita alla vetta segue un vecchio sentiero militare. Montagna impressionante, facilmente riconoscibile da lontano, dalla cui cima si gode di un panorama magnifico e mozzafiato; sicuramente una delle più belle di tutta la zona. La vetta, che si trova all'incrocio di tre valli, è forse per questo motivo relativamente visitata.

Itinerario

Dopo il ponte si segue la strada asfaltata (possibile abbreviazione in prati ripidi) fino all'inizio del sentiero 317 e si sale lungo un torrente di montagna attraverso la selvaggia e boscosa Val Sorda fino al Ponte Quarelo (1660 m), dove si passa al versante destro orografico della valle e si prosegue a piedi attraverso il bosco fino a poco prima dell'idilliaca Malga Valsorda Seconda (1901 m). Da questo luogo bello e soleggiato si sale dapprima su un ripido pendio di prati, poi si svolta a destra e si cammina attraverso il luminoso lariceto fino ad una piccola valle a circa 2000 m di altezza. Presto si raggiungono i bellissimi Laghi delle Buse Basse (2135 m e 2193 m). Qui si attraversa un'ampia pianura per poi salire comodamente fino alla Forcella di Val Sorda (2256 m), da dove si gode di una splendida vista sul Cimone del Terzo e sulla Busa Grande. Quasi pianeggiante, il sentiero conduce prima ai piedi del versante sud-ovest della Cima delle Stellune, poi più avanti per grandi sentieri sterrati nella vicina Forcella di Val Moena (2294 m – vista sull'omonima valle). Svoltare a destra e seguire il sentiero 321, che si lascia presto di nuovo. Dopo l'indicazione "Cima delle Stellune" si sale lungo un vecchio sentiero militare a gradini e si attraversano molti tornanti attraverso un ripido burrone tra le rocce (a nord-est). Si raggiunge così l'ampia e lunga cresta nord-occidentale, che scende dalla vetta e che è molto facile da superare attraverso un sentiero lastricato. Il terreno sassoso conduce infine alla splendida cima della Cima delle Stellune (2605 m), un fantastico balcone panoramico che domina innumerevoli vette e gruppi montuosi. Infatti, la vista dalla croce sulla vetta è eccellente; la Val delle Stue e la Val Moena, i laghi Laghi Stellune e Buse Basse inferiore, il Monte Montalon, la Cima delle Buse, la Busa Grana, il Cimon di Val Moena, il Castèl di Bombasel, il Cimon della Roa, il Cimon di Busa della Neve, la Cima d'Asta e la Cime di Rava. In lontananza si possono vedere le Dolomiti di Fassa, le Pale di San Martino, il gruppo orientale del Lagorai, la Cima Dodici-Ortigara, il Pasubio e i Monti di Palù. Ritorno al punto di partenza attraverso la via di salita.

Inizio dell'itinerario

Parcheggio al ponte Ponte Conseria (1468 m)

Arrivo dell'itinerario

Parcheggio al ponte Ponte Conseria (1468 m)

Parcheggio

Parcheggio al ponte Ponte Conseria (1468 m)

Trasporto pubblico

Arrivo

A22 Brennerautobahn, Ausfahrt Trento sud/nord. Weiter durch die Valsugana und über Strigno in das Val Campelle

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Tab per le foto e le valutazioni