I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

27 Cima di Santa Maria, 2678 m – Andalo

Piana Rotaliana e Mezzolombardo
difficile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 27 Cima di Santa Maria, 2678 m – Andalo

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    7:45 h
  • Distanza
    18.0km
  • Dislivello
    1610 m
  • Dislivello
    1610 m
  • Altitudine Max
    2662 m
Importante elevazione panoramica della Catena della Campa che, assieme al Monte Fibbion, forma la montagna di maggior rilievo di questo settore. La salita è facile e segnalata fino in cima, seppur piuttosto lunga e faticosa. Meritevole l’abbinamento con il dirimpettaio Croz del Re.

Itinerario

Per il segnavia 301 si sale ripidamente nel fitto bosco lungo una scomoda mulattiera sassosa, intersecando più volte una strada. Dal tornante a q. 1450 m s’imbocca a destra il sentiero per Malga Spora; oltre la cengia della Sega Grande si raggiunge la fresca radura di Fontana Fredda (1630 m) ed il bivio 301/302. Si continua per i sentieri 302 e 338 puntando a nord e risalendo la selvaggia Val dei Cavai fino alla Sella del Montoz (2327 m). Quindi a sinistra (ovest) per seguire i segni rossi che, con qualche saliscendi, portano alla base di un ripido canale erboso che si risale. Superate un paio di fasce rocciose si tocca la cresta collegata allo sperone a nord-est della cima; seguendo la facile dorsale si raggiungono le ghiaie alla base della cuspide sommitale. Ora per traccia su detriti si conquista la vetta con madonnina della Cima di Santa Maria, montagna isolata e solitaria che offre un panorama grandioso sulle Dolomiti di Brenta e molte altre vette e vallate. Tornati alla Sella del Montoz si seguono le indicazioni sulle pietre per il Croz del Re; obliquamente verso sud fra erba e ghiaie si raggiunge un canale detritico che si risale giungendo alla terrazza soprastante. Ancora verso sud fino a salire brevemente alla forcelletta sotto la cresta nord della cima; quindi a destra per superare un breve tratto esposto ed affrontare delle facili roccette. Dal versante della Val Goslada si risalgono le ultime asperità e si tocca la vetta con madonnina del Croz del Re (2505 m), ottimo punto panoramico sulle cime della Campa, Monte Corona, Monte Bedole e Andalo. Per il rientro a Pegorar si segue lungamente l’itinerario di salita.

Inizio dell'itinerario

Frazione Pegorar (1050 m)

Arrivo dell'itinerario

Frazione Pegorar (1050 m)

Parcheggio

Frazione Pegorar (1050 m)

Trasporto pubblico

Arrivo

Uscita A22 di S. Michele a. A.,Rocchetta, Spormaggiore, Andalo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Cime solitarie del Trentino

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Mangiare & Bere vicino al tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Mangiare & Bere