I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

25 Cima Dagnola, 2195 m – Andalo

Piana Rotaliana e Mezzolombardo
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 25 Cima Dagnola, 2195 m – Andalo

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:15 h
  • Distanza
    12.0km
  • Dislivello
    1100 m
  • Dislivello
    1100 m
  • Altitudine Max
    2143 m
Modesto dosso erboso quasi dimenticato che si eleva alle pendici nord-orientali dell’elegante piramide del Piz Galin. Cima isolata e solitaria che offre splendide vedute e permette un bel giro circolare, meritevole soprattutto in tarda primavera o autunno.

Itinerario

Verso ovest s’imbocca una mulattiera sassosa che sale nel bosco. Seguendo le indicazioni per “Dagnola-Piz Galin” s’incrocia più volte una strada fino ad un tornante a q. 1470 m, dove si diparte il sentiero 301. Si prosegue a sinistra lungo la forestale (353) fino ai prati della Baita Daniola di Cavedago (1578 m, vista su Paganella e Dolomiti Fassane). Continuando a destra s’imbocca un ripido sentiero nel bosco e con ultimo tratto più comodo si arriva all’isolata conca di Malga Dagnola Alta (1822 m), ai piedi dell’emergente piramide del Piz Galin. Si prosegue di nuovo ripidamente verso destra (direzione ovest) fino a q. 1956 m, quando si volta ancora a destra (nord) per risalire una solitaria valletta. Raggiunta la Bocchetta del Gallino (2130 m) si risale verso destra l’elementare cresta erbosa che culmina su Cima Dagnola (2195 m), modesta elevazione con bel panorama su Cima Brenta, Cima Roma, Monte Fibbion, Val dei Cavai. Tornati all’incrocio dei sentieri (q. 1956 m) si prosegue per il 352 in direzione Molveno; così con bel traverso panoramico si guadagna anche l’irrilevante ma panoramica elevazione erbosa del Monticello (1838 m). Si scende quindi ai Prati di Monte (1820 m) e poi a sinistra fino al bivio con il sentiero 344B. Calati per il vallone fino alla località Fontanella (1503 m) si continua fra le abetaie fino a q. 1270 m dove s’imbocca a sinistra una mulattiera (segni blu). Verso nord-est s’incrocia a q. 1194 m un largo sentiero segnato che sfocia sulla strada diretta all’ex Vivaio Forestale (1120 m). Ora si seguono le indicazioni per Maso Pegorar (n. 5) e superato il Pian della Lipa (1170 m), si scende al punto di partenza.

Inizio dell'itinerario

Frazione Pegorar (1050 m)

Arrivo dell'itinerario

Frazione Pegorar (1050 m)

Parcheggio

Frazione Pegorar (1050 m)

Trasporto pubblico

Arrivo

Uscita A22 di S. Michele a. A.,Rocchetta, Spormaggiore, Andalo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Cime solitarie del Trentino

Tab per le foto e le valutazioni

Alla Homepage