I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

2 Cima Rocchetta

Alto Garda
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 2 Cima Rocchetta

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    4:45 h
  • Distanza
    9.8km
  • Dislivello
    1050 m
  • Dislivello
    1050 m
  • Altitudine Max
    1489 m
Meravigliosa escursione circolare su sentieri ben segnalati. Il percorso facile è vario e piacevole. La boscosa Val Vasotina è selvaggia, mentre i tralicci sfigurano la Val Giumella! Il percorso del sentiero lungo il crinale è molto bello e porta oltre i resti della prima guerra mondiale con una magnifica vista. Il sentiero qui descritto è molto meno frequentato della salita alle vicine e frequentate vette della Cima S.A.T. e della Cima Capi.

Itinerario

Prima attraverso il paese in salita, poi est nord-est fino all'inizio di una strada in cemento e pietra. Proseguire verso nord fino ad un bivio e svoltare a destra lungo la strada sterrata cementata in Val Vasotina. Attraverso un sentiero serpeggiante attraverso la valle fino ad un bivio -148’ class=‘sentres-intern’>(segnavia 405a, 405b, 417) a 960 m di altitudine. La salita diventa più ripida e si snoda su semplici gradini di roccia. Si raggiunge una fontana all'inizio delle rocce (1080 m). Svoltare a sinistra per Forcella Bochet di Concoli (1207 m – bivio; sentiero n. 417 o 404 per Riva). Di nuovo a sinistra il Sentiero Rino Zanotti (Mark. 417) per un belvedere unico (1260 m) su Riva, la Valle del Sarca e il Lago di Garda. Il sentiero conduce ora lungo il crinale sud-est della Rocchetta, passando davanti alla fortezza si raggiunge un secondo punto panoramico (1370 m) con una magnifica vista sulla Cima S.A.T. e sul paese di Riva. Proseguire fino al bivio (1440 m – segnavia 417A Cima S.A.T. – Cima Valdes; 417 Biacesa – Cima Giochello) e proseguire a destra attraverso la faggeta fino alla cima erbosa di Cima Rochetta (detta anche Giochello – 1519 m) dopo una profonda gola sul versante nord. Bellissima altura con splendida vista sul Lago di Garda, Cima Capi, Cima Rocca, Biacesa e Cima Valdes, Cima d'Oro, Monte Carone, Lago di Tenno, Monte Misone, Lago di Garda, Riva e Arco, Lago di Cavedine, Gruppo Bondone-Stivo e Monte Baldo. Dalla cima si scende prima verso ovest fino ad una sella, poi si aggira una cresta rocciosa sul versante nord. Attraverso una ripida salita (punti rossi) si raggiunge una bella vetta a 1540 m di altitudine. Dopo aver raggiunto il sentiero n. 413 si scende sopra di esso (gradini e fune). Proseguire lungo il fianco Nord in direzione insellamento e poi risalire fino alla Cima Valdes (1578 m). Scendendo verso nord-ovest per i ripidi pendii erbosi, si raggiunge un rifugio alpino e la sottostante Bocca Giumella (1410 m). A questo punto si svolta a sinistra (sud) e si scende attraverso la valle della Val Giumella. Lasciare sulla destra il segnavia 451 e percorrere una comoda stradina in cemento che scende ripidamente fino ad un'pilone votivo sopra Biacesa (bel panorama) per poi tornare al punto di partenza del paese.

Inizio dell'itinerario

Biacesa, centro (418 m)

Arrivo dell'itinerario

Biacesa, centro (418 m)

Parcheggio

Biacesa

Trasporto pubblico

Arrivo

Autostrada del Brennero A22, uscita Rovereto sud, proseguire per Nago e Torbole fino a Riva del Garda. Lungo la S.S. 240 della Valle di Ledro fino a Biacesa

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Shopping