I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

14 Auf den Monte Carone

Alto Garda
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 14 Auf den Monte Carone

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    7:00 h
  • Distanza
    17.1km
  • Dislivello
    1060 m
  • Dislivello
    1060 m
  • Altitudine Max
    1602 m
Il Monte Carone (1621 m) è una montagna a due facce. Dal lago di Ledro appare come un'ampio dorsale boscosa, la Singol Val (Val Singol) si trasforma in cascate di roccia aspra. Corrispondentemente diversi sono i percorsi. Quello da nord, dalla Val di Ledro, è abbastanza ombroso, giusto per le calde giornate estive, ma non offre quasi nessun visuale sul lago di Garda; il versante sud attraverso la Val di Garda del Singol - completamente esposto al sole- uno uomo che ostacola sulla destra. La salita da Pregàsina è chiaramente la più bella, piuttosto lunga ma anche molto varia: un escursione in valle, in alta quota e escursione panoramica con un finale emozionante tra le rocce del Carone, fianco sud.

Itinerario

Il grande tour inizia comodamente sulla stradina che, superata la chiesa di Pregàsina, conduce a sud nella valle del Palaèr. Presto si gode la prima vista profonda sul lago di Garda, poi si procede in salita piacevolmente in ombreggiata su alcuni tornanti. Nella piccola depressione alle spalle di Punta dei Larici (907 m) la strada conduce una seconda volta al limite del terreno. Chi sale fino alla vetta sarà premiato con una vista mozzafiato dell’acqua. Al Palaèr Malga (946 m) si lascia la strada a sinistra e si sale ripidamente lungo il sentiero segnalato nel bosco fino ad un crinale che prende il nome da un punto roccioso prominente: il Passo Rocchetta (1159 m). La deviazione per Cima Mughera (1161 m) rimane a sinistra; sul versante boscoso meridionale del Monte Guil si sale un po’, poi il sentiero conduce, perdendo ancora un po’ di quota, nell’ampia depressione prativa del Passo Guil (1209 m). Un po ‘sotto si incontra una ex strada di guerra. La strada attraversa tutto il versante meridionale del Monte Carone in leggera salita. La si segue, superando la Baita Segala (1250 m), fino all’incrocio del “Sentiero Tosi” (cartello). Si inerpica in comode 63 curve contro un canale scosceso fiancheggiato da rocce aspre. Attraverso gradini parzialmente cementati (cordaiacee) si sale dalla trincea, poi si attraversa il prato della cima del Monte Carone (1621 m) con una grande croce. Magnifica vista soprattutto a sud, attraverso la Val del Singol fino al Lago di Garda, con una chiara vista arriva fino alla penisola di Sirmione. Da non trascurare sono anche le numerose reliquie di guerra che circondano il vertice. Nel 1915, gli italiani estesero il Monte Carone, strategicamente importante, in una fortezza sopra la Val di Ledro, alle spalle del fronte. A quel tempo fu costruito anche il sentiero sul lato est, che scende a serpentina nella tacca di fronte a Punta di Mois (1374 m). Un comodo sentiero prosegue a zig-zag verso destra in discesa fino alla vecchia strada di guerra. Al ritorno si torna al Passo Guil (1209 m) e con una piccola salita sul versante meridionale del Monte Guil al Passo Rocchetta (1159 m). Qui si entra nel sentiero 422, che attraversa il versante orientale della Cima della Nara (1376 m), perdendo gradualmente quota. Offre, soprattutto con luce del pomeriggio, suggestive viste sul lago di Garda e sul Monte Baldo. Poco prima di Pregàsina si imbocca la stradina che porta in Val Palaèr. Su di essa si va di nuovo al punto di partenza del bel tour.

Inizio dell'itinerario

Pregàsina (532 m)

Arrivo dell'itinerario

Pregàsina (532 m)

Parcheggio

Parcheggio di fronte al villaggio

Trasporto pubblico

Arrivo

Dall'autostrada del Brennero (uscita "Rovereto Sud - Lago di Garda Nord") si prende via Torbole fino a Riva, poi proseguire per la bassa Val di Ledro. All'uscita della grande galleria svoltare a sinistra e attraversare un'altra galleria fino a Pregàsina (532 m).

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni

Shopping