Sentiero turistico Contenuto Premium

Quando c'erano le fate e le gane

Sentiero turistico · Garda Trentino
Responsabile del contenuto
Curcu Genovese Verlag
  • A Cavedine si possono ammirare ancora gli antichi masi con i ballatoi lignei e le rampe di accesso
    A Cavedine si possono ammirare ancora gli antichi masi con i ballatoi lignei e le rampe di accesso
    Foto: Fiorenzo Degasperi
m 550 500 450 7 6 5 4 3 2 1 km
facile
Lunghezza 7,3 km
2:10 h.
178 m
172 m
La fontana romana: riti acquatici a Cavedine

Dopo aver visitato la chiesa dell’Assunta, nei pressi di una bella e antica fontana s’incontra la tabella “Strada romana” che ci accompagnerà per tutto il percorso circolare, alternandosi alla tabella “Passeggiata turistica archeologica”. Si transita subito per la fonte romana, quindi per una grande edicola detta degli “americani”, regalata dagli emigrati in quella terra d’oltreoceano. Si inizia quindi a salire incontrando la “Cosina”, si scollina nei pressi di una palestra di roccia e, svoltando a sinistra, in piano, si toccano la “Carega del diaol”, le incisioni rupestri e il capitello di San Lorenzo. Da qui si scende al punto di partenza.

Accedi al percorso con PRO+
Con PRO+ hai accesso a tutti i dettagli del percorso, incluse direzioni, foto, tracciato GPS e altre informazioni utili.

Sei registrato? 

Contenuto Premium Gli itinerari Premium sono scritti da autori proferssionali ed pubblicati da editori specializzati.

Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere una domanda all'autore?


Recensioni

Condividi la tua esperienza

Aggiungi il primo contributo della Community


Foto di altri utenti