Crea percorso fino qui Copia il percorso
Sentiero escursionistico Percorso consigliato

T34 AAT: Duino - Prosecco

· 11 reviews · Sentiero escursionistico · Italia
Responsabile del contenuto
Alpe-Adria-Trail Partner verificato 
  • Golf von Triest
    Golf von Triest
    Foto: Alexandra Rieger, Alpe-Adria-Trail
m 400 300 200 100 20 15 10 5 km Affittacamere Villa Borgo Duino Sgonico Monumento 65 ° Fanteria La Madrugada
Il Carso triestino è un ambiente che offre molto dal punto di vista naturalistico, storico, paesaggistico. Un altopiano aspro e pietroso a cui vegetazione, fauna ed esseri umani hanno dovuto adattarsi.

Particolarmente suggestivo l’affacciarsi del ciglione carsico sul Golfo di Trieste, che crea scorci molto apprezzati.

Più all’interno, dominano le terre rosse delle coltivazioni attorno ai paesetti carsici e i boschi di querce

media
Lunghezza 23,8 km
6:45 h.
440 m
211 m
335 m
20 m
Le scogliere di Duino, una riserva naturale che abbraccia pareti a picco del ciglione carsico e lo specchio di mare antistante, offrono cornice ideale al castello di Duino.

Il calcare è la roccia che condiziona sia la superficie che il sottosuolo. La presenza di migliaia di grotte di varie dimensioni ben giustifica che il termine “carsismo” derivi proprio da Carso.

Qui le terre rosse, residuo della dissoluzione dei calcari, consentono di ottenere dei vini particolarmente corposi e ricchi di sali minerali come ad esempio il “terrano”.

Ristoranti, agriturismi ma anche solo rivendite temporanee quali le “osmizze” possono rappresentare piacevole completamento alle escursioni.

La boscaglia carsica, che può offrire al naturalista molte piacevoli sorprese in tutte le stagioni, trova nella stagione autunnale il momento magico di una esplosione cromatica senza uguali.

Consiglio dell'autore

 

Numerose sono in stagione le possibilità di trovarsi davanti alle “osmizze”: rivendite di vino locale e prodotti caserecci che rimangono aperte in limitati   periodi dell’anno.

Immagine del profilo di Alexandra Rieger
Autore
Alexandra Rieger
Ultimo aggiornamento: 26.07.2022
Difficoltà
media
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
335 m
Punto più basso
20 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Tipo di strada

Asfalto 28,29%Strada sterrata 5,05%Sentiero naturalistico 31%Sentiero 12,33%Strada 17,68%Sconosciuto 5,62%
Asfalto
6,7 km
Strada sterrata
1,2 km
Sentiero naturalistico
7,4 km
Sentiero
2,9 km
Strada
4,2 km
Sconosciuto
1,3 km
Mostra il profilo altimetrico

Partenza

Duino (36 m)
Coordinate:
DD
45.773360, 13.603005
DMS
45°46'24.1"N 13°36'10.8"E
UTM
33T 391386 5069815
w3w 
///sbucata.andare.parlato
Mostra sulla mappa

Arrivo

Prosecco/Prosek

Direzioni da seguire

 

 

Nelle immediate vicinanze del castello di Duino, imbocchiamo il sentiero dedicato al poeta Rilke, che scrisse qui le sue Elegie durante un suo soggiorno al castello. Esso si dispiega lungo la sommità delle pareti che si innalzano dal mare e dalle quali si può godere di splendide vedute sul golfo di Trieste. Passiamo l’abitato di Sistiana, lungo la SS 14. Giriamo per Visogliano e percorriamo il soprapasso dell’autostrada. Appena oltre pieghiamo a destra per stradine secondarie fino alla sterrata che va in direzione di Slivia (cai 33). Sulla destra, in una piccola dolina, il riparo di Visogliano conserva ancora una tra le più antiche testimonianze preistoriche d’europa. Attraversiamo il bosco,e poi il borgo di Slivia, quindi proseguiamo per San Pelagio attraversando, a tratti il bosco, a tratti antichi pascoli delimitati dai caratteristici muretti a secco, abilmente costruiti con l’irregolare e pittoresca pietra carsica. Lungo il tragitto, merita una piccola deviazione per soffermarsi a visitare l’antico castelliere, uno dei numerosi insediamenti preromani della provincia, un tempo abitati dagli agguerriti Istri. Da San Pelagio continuiamo fino a Ternova Piccola (cai 10), onde si entra nel bosco di latifoglie (cai 3), salendo alla volta del M. San Leonardo per poi ridiscendere a Samatorza (cai 45).

Passiamo accanto alla chiesetta di Samatorza ed arriviamo a Sales (SP 18) Poco oltre il paese ci inoltriamo per mulattiera verso lo stagno di Colludrozza. Verso sud attraversiamo Colludrozza (possibilità di ristoro) e riprendendo la SP 14 arriviamo a Sgonico.

Seguendo la SP 7, passiamo davanti l’ingresso del giardino botanico “Carsiana” e arriviamo a Gabrovizza. Mantenendo la direzione sud-ovest giriamo a destra nelle stradine del paese oltrepassiamo l’autostrada seguendo un tratto asfaltatao che si collega alla SP 1 nei pressi di Campo Sacro. Appena possibile ci inoltriamo nel bosco con strada sterrata e manteniamo la direzione fino a incontrare il segnavie numero 1 che seguiremo fino a Prosecco.

 

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Mezzi pubblici

Come arrivare

  Dal casello del Lisert proseguire in direzione di Trieste ed uscire a Duino

Dove parcheggiare

Coordinate

DD
45.773360, 13.603005
DMS
45°46'24.1"N 13°36'10.8"E
UTM
33T 391386 5069815
w3w 
///sbucata.andare.parlato
Mostra sulla mappa
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Attrezzatura


Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere una domanda all'autore?


Recensioni

3,5
(11)
Thea Emmerling
09.10.2022 · Community
Visualizza di più
Quando hai fatto questo percorso? 09.10.2022
Tristan Bucher
02.09.2022 · Community
Visualizza di più
Quando hai fatto questo percorso? 24.08.2022
Immagine del profilo di Paula Strauß
Paula Strauß
08.06.2022 · Community
Visualizza di più
Mostra tutte le recensioni

Foto di altri utenti

+ 7

Recensione
Difficoltà
media
Lunghezza
23,8 km
Durata
6:45 h.
Salita
440 m
Discesa
211 m
Punto più alto
335 m
Punto più basso
20 m
Itinerario a tappe

Statistiche

  • La mia mappa
  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
2D 3D
Mappe e sentieri
  • 13 Waypoint
  • 13 Waypoint
Lunghezza  km
Durata : ore
Salita  mt
Discesa  mt
Punto più alto  mt
Punto più basso  mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio