I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Sellaronda in senso antiorario

Selva di Val Gardena Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Sellaronda in senso antiorario

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:30 h
  • Distanza
    54.4km
  • Dislivello
    2910 m
  • Dislivello
    2910 m
  • Altitudine Max
    2356 m
Itinerario impegnativo intorno all’imponente Gruppo del Sella

Itinerario


Itinerario messo a disposizione da Val Gardena Marketing

I primi km leggermente in salita, fino a Ciaslat, sono il riscaldamento ideale. Il breve, ma eccezionale tracciato in direzione di Monte Pana vi offre un piccolo anticipo delle emozioni che vi riserva questo tour. La breve salita verso Monte Pana e, successivamente, la seggiovia vi portano alle falde del Sassolungo.
Il tratto più ripido del tour è, nel contempo, uno dei più suggestivi: proprio al di sotto del’imponente Sassolungo, il percorso sale scosceso in direzione del Rifugio Comici, dove potreste assaporare prelibatezze indimenticabili. Purtroppo, è ancora presto per una sosta, ma potete comunque bere qualcosa ammirando il panorama. Procedendo in direzione della Città dei Sassi, il percorso si trasforma in un meraviglioso tracciato, con un paio di passaggi e tornanti particolarmente ripidi che costringe la maggior parte dei ciclisti a spingere la bici per un breve tratto.
Attraversate tranquillamente la Città dei Sassi, scendendo fino al parcheggio della funivia per la Forcella del Sassolungo e ammirando i silenti testimoni di un’epoca passata: le rocce cadute alcuni secoli fa dal Sassolungo.
Poco dopo, presso il Rifugio Valentini, ha inizio la discesa in direzione del Lupo Bianco, al cospetto di un paesaggio mozzafiato con il massiccio del Sella e il Sasso Pordoi, che si stagliano ripidi al cielo di fronte a voi. La discesa diventa più ripida e s’inoltra nel bosco, che si dirada solo poco prima del Lupo Bianco, seguita poi da un breve, ma molto impegnativo passaggio al di sotto del suddetto rifugio.
Arrivati a Canazei, la funivia vi consente di raggiungere Pecol, superando 900 m di dislivello: dalla stazione a monte, potrete godervi un panorama mozzafiato sul lago artificiale Fedaia e sulla Marmolada. Al belvedere vicino al percorso (proseguite diritto al punto 52), potrete ammirare lo scenario alpino e concedervi una piacevole sosta. Seguono una breve discesa fino alla strada del passo, da cui tra l’altro si dirama un percorso downhill, e la breve e bella salita, lontano dalla strada principale, fino a Passo Pordoi. Giunti qui, lontano dalla confusione, potete intraprendere subito la meravigliosa discesa verso Arabba, che ha inizio solo pochi metri al di sotto della cima del passo. Percorrete un singletrail attraverso i prati e poi un tratto lungo la pista da sci, per svoltare nuovamente su un meraviglioso tracciato. L’ultimo pezzo della discesa fino ad Arabba dimostra che le piste da sci sono fantastiche anche in estate!
Proseguite per due km lungo la strada fino a Renac, dove ha inizio la parte più appartata del tour: la salita attraverso Cherz fino a La Marmotta. In questo paese sembra che il tempo si sia fermato e alla Malga Cherz e sul suo altipiano potrete godervi la pace allo stato puro, per poi terminare questa lunga salita di complessivamente 450 m di dislivello al Rifugio La Marmotta.
La rapida discesa lungo la strada di ghiaia in direzione di Corvara viene impreziosita da un tracciato mozzafiato al di sotto di Capanna Nera. A Corvara, ha inizio l’ultima facile salita del tour fino a Colfosco, mentre i restanti metri di dislivello fino al Rifugio Clark, al di sopra di Passo Gardena, li supererete con la funivia.
Il protagonista indiscusso del vostro tour è ancora il magnifico spettacolo roccioso di Passo Gardena, prima di cominciare un’ultima lunga discesa verso Selva: inizialmente, s’avvicendano tracciati e sentieri boschivi, poi, segue una discesa su ghiaia fino a Plan, in parte estremamente ripida. Attenzione: per evitare di riscaldare troppo i freni, è meglio fare una pausa.
Gli ultimi metri lungo il tracciato dell’antica ferrovia vi riportano a Selva, dove arriverete emozionati dalle avventure offerte da quest’eccezionale tour.

Variante

1. Discesa alternativa da Passo Gardena, attraverso Plan de Gralba e la pista da sci: al tornante del punto 103 svoltate a sinistra, scendendo lungo la strada del passo. Dopo 1.260 m girate a destra e dopo 540 m imboccate la diramazione a sinistra per Plan de Gralba, continuando a seguire la relativa segnaletica. Dopo 3 km giungerete nei pressi della stazione a valle di una sciovia che vi consente di scendere da Passo Sella. Proseguite verso la stazione a valle di Piz Sella e, successivamente, imboccate la diramazione a sinistra verso Plan. Dopo 100 m girate leggermente a destra sulla pista da sci verso Selva. Dopo 1,3 km raggiungerete la strada principale, svoltate a destra e, dopo 60 m, arrivate alla Casa Alpina, presso il punto 113 del tour descritto in precedenza, per poi procedere tutto a sinistra.

2. Eccezionale tour attraverso la Val Duron: alla stazione a valle di Monte Pana non prendete la seggiovia, bensì proseguite diritto, scegliendo così il punto 81 del tour della Val Duron. Ora, percorrete questo itinerario in direzione opposta, attraverso Passo Molignon, in Val Duron, e, oltrepassando Campitello, raggiungete Canazei (punti 81 e 38). Alla Chiesa di Canazei riprendete il tour precedentemente descritto (punto 47), per poi svoltare leggermente a destra sulla strada a senso unico (+ 12 km e + 540 m di dislivello).

Inizio dell'itinerario

Associazione turistica di Selva

Arrivo dell'itinerario

Associazione turistica di Selva

Parcheggio

Svoltate a sinistra all’inizio del paese di Selva, prima di Piazza Nives e, nuovamente a sinistra, per accedere all’omonimo parcheggio. 

Trasporto pubblico

Arrivo

Percorrete l’autostrada del Brennero A22, passando per Innsbruck-Brennero, se arrivate da nord, o per Verona-Bolzano, venendo da sud. Vi consigliamo d’imboccare lo svincolo autostradale di Chiusa/Val Gardena da cui, dopo circa 20 minuti lungo una strada di montagna perfettamente segnalata, raggiungerete Ortisei e, dopo pochi km, Santa Cristina e Selva.

Fonte

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

Mangiare & Bere

Natura

Cultura

Altrui

Alla Homepage