I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Monte Cavone

Fiè allo Sciliar Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Monte Cavone

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    2:00 h
  • Distanza
    19.2km
  • Dislivello
    800 m
  • Dislivello
    800 m
  • Altitudine Max
    1388 m
Itinerario in Mountain Bike appagante all'anfiteatro della Croda del Maglio e il Monte Cavone

Itinerario


Itinerario messo a disposizione da Val Gardena Marketing

L'itinerario inizia tranquillamente sulla stretta strada da Fiè ad Umes, passando vicino a vecchi masi, alla Croda del Maglio/Hammerwand e Monte Cavone/Tschafon. Al’’incirca dopo aver percorso due chilometri, inizia una strada sterrata in direzione del Mulino Moarmühle. Al di sopra dei campi e prati della frazione di Umes si arriva nell’omonimo paesino da dove si gode di un meraviglioso panorama. Una volta giunti ad Umes si consiglia di riempire nuovamente la borraccia, perché ora si procede a intraprendere la lunga salita che porta ai piedi della Croda del Maglio/Hammerwand fino al punto panoramico Tschafonleger. Nel complesso trattasi di 400 metri di dislivello passando per un bosco ombroso – che ad eccezione della breve rampa alla fine del tratto- sono piacevoli da percorrere. Il punto panoramico “Tschafonleger” di per sè non ha niente di chè. Ottimo luogo per i biker: anche qui incontreranno un’ulteriore fontana.
La discesa che segue, è facile da un punto di vista tecnico. I sentieri boschivi in direzione Valle di Tires, la porta al Catinaccio/Rosengarten, sono divertimento allo stato puro. E dopo questo tratto si giunge all’albergo/ristorante Bellavista, un amato ristoro che offre una splendida vista sulla Valle di Tires.
Se durante la discesa seguente sulla stretta via in direzione Tschötscher ci si ferma brevemente, alle spalle si possono vedere alcune delle cime del gruppo del Catinaccio/Rosengarten. Il tratto che segue vi porterà in leggera salito alla Schnaggenkreuz (La Croce di Schnaggen), un meraviglioso punto panoramico che offre un panorama stupendo dell’anfiteatro roccioso che dallo Sciliar/Schlern a Monte Cavone/Tschafon.
Attraverso il bosco in leggera salita si arriva alla segheria di Umes. Il finale in bellezza del tour è rappresentato dall’antica strada che da Umes porta a Fiè. L’idilliaca strada in gran parte sterrata, porta su terreno ondulato nei pressi di antichi masi, che se il tempo lo permette è letteralmente baciata dal sole pomeridiano. 

Variante

1. Sulla strada per Umes: Si possono risparmiare alcuni metri di dislivello, se all’altezza del punto di via 3 non si svolta a sinistra, ma si resta sulla strada che porta ad Umes. Alla fermata dell’autobus, all’entrata del paese, si sale a sinistra e al prossimo incrocio si svolta nuovamente a sinistra, Seguire questa strada in salita. Si arriva poi al punto di via 13 (all’altezza della fontana) nel tour sopra descritto.

2. Prolungamento verso Aica di Fiè e Presule: All’altezza del punto di via 29 si va sull’estrema sinistra in direzione della strada principale, poi sull’estrema destra proseguire la strada in direzione Aica di Fiè. Dopo 1, 5 km all’altezza della fermata dell’autobus, svoltare a destra nel sentiero che porta a Presule. A Presule all’altezza dell’albergo Prösler Hof si prosegue a destra in direzione di Umes. E qui si giunge al punto di via 38 nel tour sopra descritto, proprio all’inizio dell’antica strada che da Umes porta a Fiè.

3. Discesa diretta dal punto panoramico Schnaggenkreuz verso Umes. All’altezza del punto di via 31 direttamente dietro a Schnaggenkreuz si svolta a sinistra sulla strada sterrata verso Umes. Essa poi confluisce nella strada di collegamento tra Presule ed Umes. Seguire la strada a destra in discesa. All’altezza del punto di via 37 si raggiunge nuo vamente il punto di via 37 nel tour sopra descritto, che prosegue poi sull’estrema sinistra.

Inizio dell'itinerario

Associazione turistica di Fiè

Arrivo dell'itinerario

Associazione turistica di Fiè

Parcheggio

In tutte le località vi sono vari parcheggi e garage sotterranei. I parcheggi segnati in blu sono a pagamento. Il ticket per il parcheggio dev’essere ritirato presso i distributori automatici. Tutti gli altri parcheggi sono gratuiti. 

Trasporto pubblico

Arrivo

Se si arriva da nord:
Uscita A 22 a Chiusa - Alpe di Siusi, prendere la SS 12 fino a Ponte Gardena, direzione Alpe di Siusi.
Se si arriva da sud:
Uscita A 22 Bolzano Nord, SS 12 fino a Prato all’Isarco, direzione Alpe di Siusi. 

Fonte

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

Mangiare & Bere

Shopping

Natura

Cultura

Altrui

Alla Homepage