I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Malga Tuff & Hofer Alpl

Fiè allo Sciliar Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Malga Tuff & Hofer Alpl

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    2:00 h
  • Distanza
    19.5km
  • Dislivello
    720 m
  • Dislivello
    720 m
  • Altitudine Max
    1451 m
Itinerario da sogno alle due malghe ai piedi dello Sciliar

Itinerario


Itinerario messo a disposizione da Val Gardena Marketing

Parallelamente alla strada principale si percorre il sentiero che porta a San Costantino, ottimo percorso per la prima fase di riscaldamento. L’ascesa al Laghetto di Fiè non passa attraverso la strada principale che porta al Laghetto, ma opta per una variante senza macchina venendo da nord, prima su asfalto poi si una strada forestale.
Di lì si giunge diretti alle rive del Laghetto di Fiè, direttamente presso l’albergo omonimo. Quí ci si può riposare o presso l’albergo oppure fare un tuffo nell’ameno Laghetto, che si trova ai piedi dello Sciliar/Schlern. Un po’ più in là c’è un ampio prato con un piccolo bar.
Il percorso continua poi verso il Laghetto Huber, posizionato poco più in là e poi nel bosco verso la Malga Tuff. Sono 200 i metri di dislivello da percorrere e chi desidera fare una sosta, lo può fare sulla terrazza panoramica.
Segue un breve tratto su di un pascolo, prima che una strada sterrata, alquanto ripida porta al punto più alto del tour, ovvero alla funicolare (per materiali) che porta al Rifugio Bolzano. Il primo tratto di questa parte di tracciato è stato indicato come “da portare”, ma è percorribile in bicicletta per i più esperti.
Alcune curve più in basso sulla strada forestale si raggiunge la svolta verso la Malga Hofer. Al più tardi qui è necessaria una sosta e prendersi il tempo per godersi la tranquilla e isolata posizione e il panorama sulle cime circostanti fino al Gruppo del Tessa.
La discesa dalla Malga Hofer ad Umes presenta un dislivello pari a 500 metri. Il bellissimo finale di questo tour viene offerto dall’antica strada che da Umes porta a Fiè. La bella strada in gran parte sterrata, porta in un saliscendi nei pressi di antichi masi a Fiè, in caso di bel tempo accompagnati da un piacevole sole pomeridiano. 

Variante

1. Ascesa diretta al Laghetto di Fiè. All’altezza del punto di via nr. 5 a San Antonio non andare a sinistra, ma a destra sulla strada principale: Direttamente di fronte inizia la strada che porta al Laghetto di Fiè, che in poco tempo vi porta all’omonimo Laghetto. All’altezza dell’albergo Waldsee poco prima del Laghetto a sinistra vi è il Ristorante Laghetto di Fiè, dove al punto di via 19 si prosegue per il tour sopra descritto.

2. Tragitto più breve passando per il Mulino Moarmühle: All’altezza del punto di via 38 non girare sull’estrema sinistra, ma attraverso la strada sterrata, ma proseguire in discesa sulla curva sulla destra che segue 850 metri più avanti e 100 metri di dislivello più in basso ci si immette nella strada che porta ad Umes, che si segue sulla sestra fino alla rotonda di Fiè.

3. Prolungamento attraverso il punto panoramico Tschafonleger. Chi all’altezza del punto di via 42 poco al di sopra di Umes ha voglia di allungare il tour gira a sinistra in direzione Monte Cavone/Tschafon. Passando per il punto panoramico Tschafonleger, davanti a Schönblick, Tschötscher e il punto panoramico Schnaggenkreuz questa ampia curvatura aggiuntiva porta nuovamente a Umes, dove all’altezza della segheria (Punto di via 46) di immette nel tour sopra descritto. Maggiori dettagli li trovate nel tour “Sciliar/Schlern e Croda del Maglio /Hammerwand. L’ampia curvatura è pari a 12,5 chilometri e 590 metri di dislivello, in salita. Per dettagli veder il tour „Sciliar /Schlern und Croda del Maglio/Hammerwand“. 

Inizio dell'itinerario

Associazione turistica di Fiè

Arrivo dell'itinerario

Associazione turistica di Fiè

Parcheggio

I parcheggi segnati in blu sono a pagamento. Il ticket per il parcheggio dev’essere ritirato presso i distributori automatici. Tutti gli altri parcheggi sono gratuiti. 

Trasporto pubblico

Arrivo

Se si arriva da nord:
Uscita A 22 a Chiusa - Alpe di Siusi, prendere la SS 12 fino a Ponte Gardena, direzione Alpe di Siusi.
Se si arriva da sud:
Uscita A 22 Bolzano Nord, SS 12 fino a Prato all’Isarco, direzione Alpe di Siusi. 

Fonte

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

  • Avatar di KleMTB R

    KleMTB R

    Die Tour ist sehr gut beschrieben. Daten stimmen zu 100%. Die durchaus steilen Passagen nach der Tuff Alm sind effektiv etwas für geübte und trainierte Biker - aber sehr gut als Trainingseinheit geeignet, da immer nur kurz sehr steil - kurz durchschnaufen und weiter aufwärts. Wer schieben muss ist schlussendlich auch nicht viel langsamer. Die Belohnung ist ein überaus herrlicher Rundblick. Auf einer Höhe von ca. 1400 Meter hat man Sicht vom Rittner Horn über Ifinger - Textilgruppe (sogar Similaun sieht man) - Ultner Berge - Ortlergruppe - über die Mendel hinweg bis ins Brenta-Gebiet. Und wir befinden uns schließlich direkt unter dem Schlern - Hammerwände bzw. Tschafon. Sehr empfehlenswerte kurze Tour!

Mangiare & Bere

Shopping

Natura

Cultura

Altrui

Alla Homepage