I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Malcesine - tour freeride "viola"

Alto-Garda Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Malcesine - tour freeride "viola"

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:30 h
  • Distanza
    50.5km
  • Dislivello
    590 m
  • Dislivello
    2250 m
  • Altitudine Max
    1748 m
Lunga, difficile “cavalcata“ sulle pendici del Monte Baldo. Bisognerebbe essere alla stazione a valle della funivia già di buon mattino perché il trasporto bici si effettua solo fino alle 10

Itinerario

Da Malcesine con la funivia del Monte Baldo saliamo alla ➊ stazione a monte di Tratto Spino (1780 m). Lungo l’ampia forestale andiamo fino al suo ➋ sbocco nella strada provinciale del Monte Baldo. Ora proseguiamo a destra lungo la strada di montagna asfaltata fino alla ➌ Malga Pra Alpesina (1467 m). Seguendo il cartello segnavia “Lago di Garda“ raggiungiamo la ➍ Malga Novezza (1425 m). Sempre scendendo lungo la strada verso valle passiamo per il ➎ Rifugio Novezzina (1235 m) e ci portiamo all’incrocio presso il ➏ Ristorante Al Cacciatore. Imbocchiamo dritti la strada secondaria, passiamo per l’Agritur ➐ Il Castello e procediamo ancora verso valle fino al ➑ cimitero militare “Sacrario del Baldo“. In leggera salita arriviamo al successivo incrocio e da cui seguiamo verso destra le indicazioni fino alla ➒ Malga Ime (1128 m). Una tortuosa strada di montagna asfaltata s’inerpica con alcune ripide serpentine fino alla ➓ Malga Valfredda (1331 m). Lungo una bella strada panoramica raggiungiamo la ⓫ Malga Colonei di Caprino. Seguiamo la forestale in direzione sud fino al cancello in ferro. Oltrepassiamo lo sbarramento e seguiamo la forestale verso valle fino a ⓬ Due Pozze (1282 m). Prima del grande parcheggio, alla diramazione svoltiamo a sinistra in direzione Prada Alta/Bassa. Al bivio dopo 250 m ci teniamo a destra scendendo per un sentiero boschivo a un ⓭ ponte in cemento armato. Prima dello stesso stiamo a destra e scendiamo all’imbocco ⓮ nella strada per Prada (SP9). Procediamo in discesa fino alla ⓯ Osteria Alla Palazzina, e più avanti, alla ⓰ chiesetta di S. Bartolomeo (937 m). Da qui seguiamo a destra le indicazioni per Cà/Castelletto. A un tratto boschivo, inizialmente percorribile senza problemi, segue un single track tecnicamente impegnativo. All’innesto nella ⓱ forestale stiamo a sinistra (cartello Castelletto di Brenzone). Lungo una bella strada lastricata (dopo piogge estremamente scivolosa!) si raggiunge la graziosa frazioncina di ⓲ Le Cà (609 m). Sempre in forte pendenza scendiamo a ⓳ Fontana Coperta (560 m). Poco dopo arriviamo a un incrocio presso una ⓴ casa abbandonata; da qui seguiamo a destra le indicazioni per “Campo“. Proseguiamo fino alla successiva diramazione (cartello indicatore trail MTB blu/Campo) e poi dritti fino al paesino di •• Campo (234 m). Alla prima biforcazione dopo Campo scendiamo a destra. Sempre in forte pendenza verso valle, lungo vecchi sentieri raggiungiamo •• Marniga (85 m). Ci teniamo a destra e scendiamo alla Gardesana. Gli ultimi 9 km fino al punto di partenza li percorriamo parte sulla ciclabile e parte sulla statale. A Magugnano conviene scendere al porto e proseguire lungo la ciclabile. Restiamo sulla strada maestra fino a •• Porto di Brenzone e poi torniamo sulla ciclabile fino a •• Cassone; da qui raggiungiamo •• Malcesine, punto d’arrivo. 

Inizio dell'itinerario

Malcesine, 85 m

Arrivo dell'itinerario

Malcesine, 85 m

Specificazione

Asfalto 57%
Strada forestale 15%
Pista ciclabile 14%
Singletrail 2%
Bosco/prato 12%
Dalla stazione a monte ha subito inizio una discesa a valle lunga 36 km. Percorrendo strade secondarie e forestali con alcune controsalite si raggiunge, nei pressi di Prada, l’Albergo/Ristorante “La Palazzina“. Dalla chiesa di S. Bartolomeo ha inizio la successiva discesa fino a Marniga. Per questo trail sono richiesti allenamento, una sicura tecnica ciclistica e un buon equilibrio. In caso di pioggia questo trail andrebbe evitato; meglio scendere lungo la strada asfaltata. Infatti le muscose lastre di pietra delle vecchie mulattiere diventano estremamente viscide, rendendo quasi impossibile la normale progressione. Anche l’orientamento è una sfida in questo tour; quindi qui potrà essere d’aiuto un GPS-tracker. Lungo tutto il percorso si trovano malghe e trattorie di montagna per ristorarsi adeguatamente al bisogno. 
Già nel 1955 si riconobbe la potenzialità d’una funivia sul Monte Baldo: in posizione dominante su una terrazza panora- mica naturale a 1800 m con vista a 360°! Salendo lungo la seconda tratta la cabina ruota sul proprio asse e questa è la chiave del successo di quest’impianto a fune. Difficile dimenticare il panorama in continuo mutamento sul lago sottostante. Ques- to comunque è solo l’inizio; a Malga Coronelle si passa sul versante ovest del Baldo. Lungo la via di discesa s’incontrano ulte- riori cose da vedere, come ad es. Le Cà, un gruppo di case con graziosa cappella adagiato in alto sopra il lago; oppure Campo, un’idilliaca località che conta ben undici abitanti e due caffè... 

Parcheggio

Malcesine

Trasporto pubblico

Arrivo

Autobrennero A22, uscita Rovereto sud, Torbole, Malcesine
Autobrennero A22, uscita Affi, Costermano, Malcesine 

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

Tab per le foto e le valutazioni

Alla Homepage