I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Lago di Tret e trail di Solomp

Val di Non
medio
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Lago di Tret e trail di Solomp

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    0:00 h
  • Distanza
    20.2km
  • Dislivello
    670 m
  • Dislivello
    670 m
  • Altitudine Max
    1659 m
L’idilliaco Lago di Tret, sul confine tra Alto Adige e Trentino, rappresenta un punto d’incontro tra due culture alla base del Monte Macaion.

Itinerario

Dal centro di Fondo (nei pressi del Municipio) si sale lungo via San Martino, costeggiando la chiesa sulla destra, per uscire dal paese. Attraversando la strada del Passo Palade, ci si dirige verso il Lago Smeraldo e dopo 200 m s’imbocca una carrareccia (quella vecchia verso il passo) a sinistra ricoperta di vegetazione che attraversa (sottopassaggio) il ponte della statale. Questo tracciato lontano dal traffico non è asfaltato e in qualche punto risulta sconnesso (dopo ca. 1 km, si deve attraversare la statale due volte). Al km 5 si raggiunge la tranquilla frazione di Tret, che si attraversa, salendo lungo via Principale. Al km 6 si arriva alla statale delle Palade, che si segue (200 m) verso sinistra in direzione del passo, per poi svoltare a destra. La strada d’accesso fino al parcheggio (km 7) presso l’Albergo Scoiattolo è ancora asfaltata; da qui, il percorso si fa più ripido e sterrato fino ad arrivare al Lago di Tret (km 9,6). In questo tratto si attraversa un magnifico lariceto (rosso acceso, in autunno). Raggiunto il lago, il sentiero panoramico sulla sponda sinistra conduce alla Malga di San Felice e al Rifugio Waldruhe. Alla normale salita su comode forestali fa seguito un’avvincente “cavalcata” su stretti sentieri fino a Fondo. Al bivio (km 10,9; dove si aveva raggiunto il lago) ci si dirige verso est, per poi affrontare una salita. Dopo 900 m, 40 m di dislivello e una recinzione, si arriva al bivio dei Troisi (km 11,8; attenzione a non imboccare la discesa sulla destra diretta alla Malga di Fondo; variante per chi non desidera affrontare il single trail e i tratti di bici a spinta). Poco prima di questo bivio, infatti, si snoda (destra; poco visibile) una carrareccia nel bosco, che segue il fianco orientale del Dos de Solomp (senza perdere quota; segnavia SAT n° 517). La si segue per ca. 400 m fino a una recinzione elettrica e, dopo averla aperta e richiusa, ci si trova su uno stretto sentiero molto ripido con forte pendenza a sinistra (è necessario spingere la bici per un tratto a causa della vegetazione e di alcune salite; attenzione: rischio di caduta). Guardando verso valle si scorge la strada forestale che sale alla malga di Fondo. Si raggiunge la fontana di Solomp (km 12,6), si oltrepassa un’altra recinzione e s’imbocca una carrareccia molto più scorrevole, che si segue in direzione sud per pochi metri. Al km 13,4 la si lascia, prendendo un magnifico single trail sulla sinistra (sentiero n° 517; successivamente si allarga e prende il nome di “via delle Regole” che scende fino alla statale del Passo Mendola; km18,4). Da qui, si segue a ritroso il percorso dell’andata (in alternativa si raggiunge il vicino Lago Smeraldo, collegandosi al tour 1411 “Macaion Climax” che raggiunge il centro di Fondo passando per il canyon).
I passaggi pedalabili del sentiero n° 517 presentano il grado di difficoltà S1. Se dal bivio dei Troisi si sceglie la discesa lungo la variante che costeggia la Malga di Fondo, si raggiungerà il Lago Smeraldo da est.    

Inizio dell'itinerario

Fondo (983 m)

Arrivo dell'itinerario

Fondo (983 m)

Parcheggio

Centro di Fondo

Trasporto pubblico

Arrivo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Apt Val di Non

Tab per le foto e le valutazioni