I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Grand Tour Predaia in mountain-bike

Val di Non
difficile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Grand Tour Predaia in mountain-bike

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:30 h
  • Distanza
    50.6km
  • Dislivello
    1580 m
  • Dislivello
    1580 m
  • Altitudine Max
    1448 m
Tour circolare e ben segnalato (impegnativo a causa di lunghezza e dislivello; nessuna difficoltà tecnica) sull’Altipiano della Predaia. Imperdibile: una sosta presso il Santuario di San Romedio e Castel Thun!

Itinerario

Dal Palazzo Nero a Coredo si seguono le indicazioni per il percorso “Predaia MTB Numero 1”, che sale leggermente in località Dossi, per raggiungere il parco giochi di Tavon e proseguire fino al bivio per il Santuario di San Romedio. Qui, il tracciato si separa dai percorsi n° 3 e 4, per scendere fino al ponte sul rio Verdes. Imboccando la sterrata pianeggiante sulla sinistra, si raggiunge in pochi minuti il famoso Santuario di San Romedio (simbolo della Val di Non; uno degli eremi più caratteristici d’Europa con le sue cinque chiesette arroccate una sopra l’altra). Da qui, si ripercorre in senso inverso la sterrata e, raggiunto il ponte sul rio, si prosegue diritto per risalire la lunga Val di Verdes, aggirarla e arrivare (sul versante opposto) alla tranquilla località Sette Larici. Sempre seguendo le indicazioni “Predaia MTB Numero 1”, s’imbocca la strada in direzione della Malga di Coredo (costante salita fino alla località Val de Lama), per proseguire poi in piano fino al Rifugio Predaia “ai Todes’ci”. Da qui, ha inizio una ripida discesa cementata che conduce rapidamente al Rifugio Sores e all’omonimo parco avventura sugli alberi. Seguendo sempre la segnaletica, si scende a Lovere, dove per un tratto il percorso si sovrappone all’itinerario “Predaia MTB Numero 3” e raggiunge (in discesa) Vervò. Qui, il tracciato si separa e scende sul fondo di una valletta, dove ha inizio la salita fino al bivio per la Malga di Vervò, raggiungibile dopo un dislivello di ca. 50 m. Si procede su un falsopiano, per poi imboccare una ripida discesa con vedute panoramiche su Castel Thun (simbolo culturale della valle), raggiungendone l’ingresso. Lasciato il castello, si scende fino al torrente Pongaiola, dove ha inizio la salita fino a Vion. Da qui, il percorso 1 prosegue in piano fino a Tre Confini, dove si sovrappone nuovamente agli itinerari 2 e 3, imboccando sulla sinistra la salita finale che, dopo avere costeggiato Castel Bragher, riconduce a Coredo.

Inizio dell'itinerario

Coredo (821 m)

Arrivo dell'itinerario

Coredo (821 m)

Parcheggio

Coredo (821 m)

 

Trasporto pubblico

Arrivo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Apt Val di Non

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire