I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Giro della Valle di Eores

Funes Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Giro della Valle di Eores

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    4:30 h
  • Distanza
    34.0km
  • Dislivello
    1540 m
  • Dislivello
    1540 m
  • Altitudine Max
    1677 m
Quando in sella a una MTB nelle calde giornate estive si percorrono lunghi tragitti nel cuore delle Dolomiti non si scappa: sudore e fatica saranno inevitabili compagni di viaggio. La vista panoramica sulla Valle d’Isarco con la conca di Bressanone, la Plose e le cime glaciali delle Alpi dello Zillertal a nord aiuta in ogni caso a superare in scioltezza eventuali momenti di stanca.

Itinerario


Durante la discesa su facili forestali dalla croce “Jochkreuz” fino ad Albes solo alcuni brevi e tosti single trails richiedono una sicura tecnica ciclistica. A metà strada, su una collinetta solatia, si trova il paese di Tiso, noto per le sue “geodi”, che si possono ammirare nel locale Museo Mineralogico. Una sfida per ogni mountain biker è costituito dall’uphill di 12 km lungo l’ombrosa strada che costeggia il Rio di Eores, con 1000 m di dislivello (parziale tratto della Transalp 2001). La discesa dal punto più elevato dell’itinerario si svolge inizialmente ancora sul versante della Valle di Eores. Successivamente però, dopo il Maso Riefer in localtà Colle, si apre il panorama sulla Val di Funes, dominata dalle aguzze cime delle Odle.

Descrizione itinerario
➊ partiamo dal centro di S. Pietro, 1140 m, passiamo davanti all’Albergo Kabis, saliamo verso monte lungo la Via Crucis (segnavia N. 30) in direzione di S. Giacomo; da qui in moderata pendenza raggiungiamo il punto di ristoro Moarhof ➋ 1320 m. Proseguiamo fino alla croce “Jochkreuz“ ➌ 1370 m, da cui ha inizio prima lungo la via N. 5 poi la N. 5a la discesa verso Albes. Andiamo in direzione di Tiso fino alla “Bärenwarte“ ➍ 1250 m; a sinistra sulla forestale N. 7 costeggiamo la Stierwiese fino al bivio ➎ 1090 m e poi scendiamo a sinistra fino a Tiso ➏ 960 m. Proseguendo verso valle andiamo al campo sportivo e, percorrendo la strada N. 9, ci portiamo ad Albes ➐ 610 m. In corrispondenza della scuola elementare attraversiamo il Rio di Eores per seguire poi verso monte la strada N. 10 che costeggia il rio; passiamo davanti al Maso Schmied ➑ 1230 m e arriviamo alla “Hintersäge“ ➒ 1500 m. Ora saliamo brevemente fino all’innesto nella Strada delle Dolomiti, che percorriamo per ca. 1 km fino al ponte sul Rio di Eores ➓ 1640 m, il punto più elevato di questo itinerario. Scendiamo a destra per la forestale N. 10 restando sul lato destro della Valle di Eores, fino a Colle, passiamo davanti a Maso Riefer ⓫ 1490 m e proseguiamo fino alla strada provinciale del Passo delle Erbe, su cui facciamo ritorno al punto di partenza a S. Pietro.

Inizio dell'itinerario

S. Pietro/Val di Funes, 1140 m

Arrivo dell'itinerario

S. Pietro/Val di Funes, 1140 m

Parcheggio

Trasporto pubblico

Arrivo

A) Uscita A22 del Brennero Chiusa/Val Gardena, Val di Funes
fino a S. Pietro
B) Dalla Val Badia – Passo delle Erbe e si scende a S. Pietro

Fonte

It.52
Autore: Mauro Tumler

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

Mangiare & Bere

Shopping

Cultura

Alla Homepage