I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Giro dei gioghi di Funes

Funes Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Giro dei gioghi di Funes

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    4:00 h
  • Distanza
    27.2km
  • Dislivello
    1040 m
  • Dislivello
    1040 m
  • Altitudine Max
    1736 m
“Non sembra essere poi tanto difficile!“, verrebbe da dire basandosi sui dati di riferimento dell’itinerario. Vero, ma solo fino a un certo punto. Per affrontare in MTB tracciati dolomitici bisogna essere in adeguate condizioni fisiche.

Itinerario


Ciò vale anche per questo poco frequentato tracciato in Val di Funes. S. Pietro, punto di partenza e arrivo, giace all’incirca a metà della valle, ai piedi del Parco Naturale Puez-Odle. Da lì il percorso si snoda, a parte un breve tratto di 70 m di dislivello in cui bisogna spingere la bici a mano, quasi completamente su strade forestali.

Descrizione itinerario
➊ 1140 m, partiamo dal centro di S. Pietro, passiamo davanti all’Albergo Kabis e proseguiamo lungo la Via Crucis (segnavia N. 30) verso a S. Giacomo ➋ 1290 m, e poi in moderata salita fino al punto di ristoro Moarhof ➌ 1320 m (locale aperto). Da qui andiamo fino alla croce “Jochkreuz“ ➍ 1370 m; dalla sbarra seguiamo la forestale sul versante della Valle di Eores in direzione est, fino a un grande deposito di legname ➎ 1490 m; poi breve tratto con bici spinta a mano fino alla Langwiese ➏ 1380 m. Dalla stessa in poi torniamo sul versante della Val di Funes, scendendo in ripida pendenza fino ai Masi Tschaufis ➐ 1340 m. Segue una discesa di un centinaio di metri lungo la strada asfaltata; dopodiché imbocchiamo a sinistra il “Sunnseitenweg“ in direzione di S. Pietro, passiamo per i Masi di Runggatsch e andiamo avanti fino alla Cappella Vikoler ➑ 1380 m. Proseguiamo per 1 km sulla strada che porta al Passo delle Erbe e svoltiamo poi a sinistra andando fino al Maso Riefer ➒ 1480 m. Qui svoltiamo sulla via N. 5a in direzione di S. Giorgio e raggiungiamo nuovamente il versante in ombra della Valle di Eores, dove viaggiamo lungo la forestale fino al suo innesto nella Strada delle Dolomiti ➓ 1653 m. Ca. 2 km e 100 m di dislivello ci separano ora dal punto più alto dell’itinerario, la Croce Russis ⓫ 1700 m. Raggiuntala, ridiscendiamo a valle; dopo ca. 2 km svoltiamo a sinistra sulla forestale N. 11/11A ⓬ 1500 m. Lungo la via ripida e sconnessa scendiamo fino a S. Maddalena: attenzione al bivio presso il ponte di legno! ⓭ 1230 m. Qui ci teniamo a sinistra, attraversiamo il Rio di Funes in valle ⓮, proseguiamo costeggiando il lato destro della strada provinciale, passiamo accanto al parcheggio del Centro Visite del Parco Naturale “Puez-Odle“⓯ 1170 m e continuiamo per un breve tratto verso lo sbocco della valle lungo strada provinciale ⓰. Subito dopo il Maso Bruggmüller saliamo a destra in moderata pendenza fino alla strada per il Passo delle Erbe ⓱, lungo la quale torniamo al punto di partenza a S. Pietro.

Inizio dell'itinerario

S. Pietro/Val di Funes, 1140 m

Arrivo dell'itinerario

S. Pietro/Val di Funes, 1140 m

Parcheggio

A San Pietro oppure sotto la località lungo la strada principale.

Trasporto pubblico

Arrivo

A) Uscita A22 del Brennero Chiusa/Val Gardena, Val di Funes
fino a S. Pietro
B) Dalla Val Badia si valica il P.so delle Erbe e si scende a S. Pietro

Fonte

It.52
Autore: Mauro Tumler

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

  • Avatar di Antonio Vecchiarelli

    Antonio Vecchiarelli

    Mettete in conto frequenti fermate per ammirare un panorama mozzafiato.

Mangiare & Bere

Cultura

Alla Homepage