I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

5 Bike & hike verso la selvaggia Cima Termine

Curon - Resia in Venosta Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 5 Bike & hike verso la selvaggia Cima Termine

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    2:30 h
  • Distanza
    19.2km
  • Dislivello
    1140 m
  • Dislivello
    1140 m
  • Altitudine Max
    2643 m
L’imperdibile Malga Curon sorge un po’ nascosta sulla riva sinistra del Lago di Resia, in Val Venosta.

Itinerario

Partendo da ➊ Curon, nei pressi del campanile nel lago (1555 m), proseguiamo in direzione di ➋ Vallelunga. Sulla strada provinciale prendiamo a destra dopo 250 m, poi attraversiamo il ➌ ponte e il bosco Arluiwald fino a ➍ Malga Curon (2137 m). Consiglio bike & hike: parcheggiate la MTB presso Malga Curon e camminate sul ➎ sentiero escursionistico nº 10 fino ➏ a Cima Termine (2652 m). Solo i biker tecnicamente molto esperti possono continuare in bici. La cima schiude un eccezionale panorama sulla valle (480 m di dislivello; salita e discesa: 2 ½ –3 ore). Dopo la discesa alla malga si fa ritorno sul sentiero dell’alpeggio. 

Variante

Variante 1: la discesa dalla ➐ forcella attraverso il sentiero nº 10B fino in Vallelunga è tecnicamente molto difficile (S3+).

Variante 2: discesa alternativa sul sentiero nº 10 dalla Malga Curon fino a Curon (S2 con un breve passaggio S3).

Inizio dell'itinerario

Curon, presso il campanile nel lago

Arrivo dell'itinerario

Cima Termine, 2652 m

Specificazione

Panorama mozzafiato da Cima Termine sul paesaggio lacustre dell’Alta Val Venosta. Nel 1950, fino allo sbarramento si contavano tre laghi: quello di Resia, di San Valentino alla Muta e il Lago di Mezzo. Le acque del bacino artificiale sommersero l’intero paese di Curon e gran parte di quello di Resia: 163 case e 523 ettari di campi coltivati, essenziali per la sopravvivenza, andarono distrutti, le famiglie persero tutto e dovettero trasferirsi.

 

Marcatura nº 47 fino alla Malga Curon

Parcheggio

Curon

Trasporto pubblico

Arrivo

Lungo la Val Venosta fino a Curon

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

Natura

Cultura

Alla Homepage