I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Traversata dal Lago di Braies fino a S. Vigilio di Marebbe

Braies
medio
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Traversata dal Lago di Braies fino a S. Vigilio di Marebbe

Lunga traversata delle Dolomiti di Braies

Itinerario

Salita: Dal parcheggio si segua la segnaletica nr. 19 in direzione Malga Foresta, lungo la sponda ovest del lago e si sale verso destra oltre la Val Foresta in moderata ascesa fino al rifugio Jägerhütte, 1935 m. Si attraversa und radura e so prosegue sul lato destro della valle con più ripidità fino alla Malga Colle Alti, 2114 m. Lungo il sentiero nr. 19 si raggiunge il Passo Somamunt e il Lé de Fojedöra, 2300 m. Dal lago si sale sulla Punta Tre Dita, 2480 m.

Discesa: Dalla cima si scende lungo l’itinerario di salita al Passo Somamunt e si segue la segnaletica 19 oltre la Val de Fojedöra fino a S. Vigilio di Marebbe.

Ritorno: Si ritorna al punto di partenza via l’autobus di linea.

Indicazione: Il percorso dell’itinerario deve essere adatto alle condizioni meteorologiche. Nella foto in basso vedete un possibile percorso dell’itinerario.

Inizio dell'itinerario

Parcheggio nelle immediate vicinanze dell‘Hotel Lago di Braies, 1490 m

Arrivo dell'itinerario

S. Vigilio di Marebbe. Da lì si ritorna con l’autobus di linea al punto di partenza (Parcheggio nelle immediate vicinanze dell‘Hotel Lago di Braies, 1490 m)

Specificazione

Orientamento: sudest-ovest

Tempo di salita: ca. 5 ore

Parcheggio

Parcheggio nelle immediate vicinanze dell‘Hotel Lago di Braies, 1490 m

Trasporto pubblico

Arrivo

Si segue la strada statale SS 49 oltre la Val Pusteria fino al bivio verso Braies, che si trova tra le località Monguelfo e Villabassa.  Da questo punto mancano ca. 7 km fino al Lago di Braies.

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Lena Lechthaler

Tab per le foto e le valutazioni

Natura

Cultura