I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Passo della Sentinella 2717 m

Sesto
medio
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Passo della Sentinella 2717 m

Percorso di scialpinismo conosciuto, che porta oltre un ampio avvallamento in una zona selvaggia delle Dolomiti su una sella con rilevanza storica. Questa salita classica è spesso innevata fino a primavera tarda.

Itinerario

Salita: Si segue la strada per ca. 500 m (non prendendo in considerazione l’accorciamento). Da questo punto si segue la strada (segnaletica) per il Rifugio Lunelli (1568 m). Sempre salendo in questa direzione la strada diventa un sentiero. Oltre tornanti, che d’inverno non sono ben visibili, si prosegue ripidamente insù (attenzione a eventuali ammassamenti di neve) e oltre un ultimo pezzo si raggiunge il Rifugio Berti (1950 m). Si segue l’ampio e simmetrico avvallamento, dirigendosi verso la sella ben visibile. Un pendio ripido porta sul Passo di Sentinella alla fine dell’avvallamento.

Discesa: Si scende lungo l’itinerario di salita.

Indicazione: Il percorso dell’itinerario deve essere adatto alle condizioni meteorologiche. Nella foto in basso vedete un possibile percorso dell’itinerario.

Inizio dell'itinerario

Bagni di Valgrande (1304 m) o più tardi nella stagione Rifugio Lunelli (1568)

Arrivo dell'itinerario

Bagni di Valgrande (1304 m) o più tardi nella stagione Rifugio Lunelli (1568)

Specificazione

Dislivello: 1400 m

Tempo di salita: ca. 3 ore

Parcheggio

Bagni di Valgrande (1304 m) o più tardi nella stagione Rifugio Lunelli (1568)

Trasporto pubblico

Arrivo

Da Padola o Passo Monte Croci si prosegue fino al bivio nella Valle Grande (segnaletica Bagni di Valgrande). Si segue la valle e si passa l’ex-stabilimento balneare fino al segnale di divieto di guida.  Lì si può parcheggiare.

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Lena Lechthaler

Tab per le foto e le valutazioni

Natura

Cultura