I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

50 Da Campiglio a Pellizzano

Giudicarie
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 50 Da Campiglio a Pellizzano

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    6:00 h
  • Distanza
    13.4km
  • Dislivello
    880 m
  • Dislivello
    1580 m
  • Altitudine Max
    2513 m

Itinerario

Salita: da La Zangola si percorre la strada fi no al fondo della valle, dove parte la teleferica per il Rifugio Nambino; si sale a piedi il ripido sentiero normalmente battuto e si raggiunge il Rifugio Nambino 1777 m (ore 0,30), in riva al lago omonimo. Da qui si piega a sinistra costeggiando a destra il torrente sino ad una evidente presa d’acqua; si risale poi a destra il ripido pendio boscoso con faticosi zig-zag sino a sbucare in un valloncello con vegetazione più rada. Lo si rimonta in direzione nord-ovest per raggiungere la stretta e profonda forra dell’emissario del Lago Nero. Si piega a destra, tenendo la forra a sinistra, sino ad un dosso pianeggiante; si prosegue a sinistra, seguendo sempre il corso del torrente, inoltrandosi in uno stretto vallone. Sempre lungo il corso del fi ume, ora verso destra, si raggiunge il Lago Nero 2241 m, che si supera con traccia diagonale sulla sinistra; si sale sul fondo del vallone fi no al Lago Serodoli 2368 m (ore 2,00–2,30). Salita: da La Zangola si percorre la strada fi no al fondo della valle, dove parte la teleferica per il Rifugio Nambino; si sale a piedi il ripido sentiero normalmente battuto e si raggiunge il Rifugio Nambino 1777 m (ore 0,30), in riva al lago omonimo. Da qui si piega a sinistra costeggiando a destra il torrente sino ad una evidente presa d’acqua; si risale poi a destra il ripido pendio boscoso con faticosi zig-zag sino a sbucare in un valloncello con vegetazione più rada. Lo si rimonta in direzione nord-ovest per raggiungere la stretta e profonda forra dell’emissario del Lago Nero. Si piega a destra, tenendo la forra a sinistra, sino ad un dosso pianeggiante; si prosegue a sinistra, seguendo sempre il corso del torrente, inoltrandosi in uno stretto vallone. Sempre lungo il corso del fi ume, ora verso destra, si raggiunge il Lago Nero 2241 m, che si supera con traccia diagonale sulla sinistra; si sale sul fondo del vallone fi no al Lago Serodoli 2368 m (ore 2,00–2,30).Da qui si attraversa il Lago in direzione ovest, si raggiunge il Lago Gelato e puntando decisamente a nord si sale senza via obbligata il pendio che porta al Passo Valgelada, che si apre tra la Cima Bellavista a destra e la Cima di Valgelada a sinistra.

 

Discesa: dal Passo ci si abbassa con splendida discesa nel vallone sottostante; dove questo diventa pianeggiante si punta leggermente a sinistra e si superano alcuni ripidi salti con grossi massi di frane. Giunti alla confl uenza dell’ampio vallone che scende dalla Sella d’Artuìch, ci si porta sui pendii di destra su un terrazzo alberato e per un ripido pendio si raggiunge un pianoro. Seguendo il percorso del torrente, attraverso piccole forre, si arriva alla vasta piana paludosa del Lago di Stablò 1712 m. Allo sbocco della piana ci si porta a destra penetrando nel fi tto bosco e lungo una traccia di sentiero si scende fi no a raggiungere la strada che proviene dal Rifugio Artuìch; da qui con veloce discesa seguendo la strada si perviene alla Malga di Sopra 1546 m. Sempre lungo la strada si raggiunge l’incrocio che porta al Lago dei Caprioli ed a Malga Fazzón 1307 m, ove arrivano le automobili.

Inizio dell'itinerario

Malga Nambino (Dancing La Zangola) 1634 m, raggiungibile da Campiglio per strada carrozzabile

Arrivo dell'itinerario

Malga Nambino (Dancing La Zangola) 1634 m, raggiungibile da Campiglio per strada carrozzabile

Parcheggio

Malga Nambino (Dancing La Zangola) 1634 m, raggiungibile
da Campiglio per strada carrozzabile

Trasporto pubblico

Arrivo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Scialpinismo a Madonna di Campiglio

Tab per le foto e le valutazioni

Natura

Alla Homepage