I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

S’ARCU IS FORROS – Sito archeologico

Ogliastra
Aggiungi alla lista dei preferiti

S’ARCU IS FORROS – Sito archeologico

Ogliastra

Per ulteriori informazioni sulla privacy su sentres cliccare qui

Grazie per la richiesta

Ci sono ulteriori alloggi nelle vicinanze che potrebbero interessarti. Desideri inviare comodamente con un clic una richiesta non impegnativa agli alloggi elencati in seguito?

No grazie

Informationen zu S’ARCU IS FORROS – Sito archeologico

Il sito archeologico di S’Arcu is Forros (letteralmente: il passo dei forni), situato nel cuore del territorio di Villagrande, rappresenta uno degli esempi più grandiosi e complessi dell’Età del Ferro e del Tardo Bronzo in Sardegna. Posto in posizione rilevata rispetto alle gole che scendono dalla montagna, consiste di un villaggio e di una area cultuale, presso la quale sono rinvenibili tre tempi e megaron e alcune strutture interpretabili forse come forni per la fusione dei metalli, oltre ad altri vani di difficile interpretazione ma che dovevano essere legati all’importanza del sito sacro, probabilmente posto lungo una antica ed importante via di comunicazione. Sono presenti nei dintorni anche un nuraghe, del quale residuano pochi filari, e alcune tombe dei giganti in mediocre stato di conservazione. La particolarità del sito sta indubbiamente nei tre tempi a megaron, uno dei quali in particolare, durante gli scavi, ha rivelato un complesso altare costituito da filari di scuro basalto e vulcanite più chiara, alternati in modo policromaticamente, nei quali sono incise alcune piccole protomi o figure vagamente antropomorfe. L’altare è stato smontato per ragioni di tutela ed è attualmente conservato al museo di Nuoro (sul sito è presente una riproduzione fotografica a dimensioni reali). Il villaggio, più basso rispetto ai templi, è attualmente oggetto di scavo e sta rivelando una serie di strutture che evidenziano uno stretto rapporto tra la metallurgia e la sfera del sacro nell’Età del Ferro. Si configura probabilmente come il più importante centro metallurgico della Sardegna centrale e, dai reperti rinvenuti, testimonia di una civiltà all’apice della sua grandezza, capace di instaurare scambi proficui con l’Etruria e la civiltà Fenicio-punica.

Alla scoperta di un'area culturale dell'età del ferro.

Escursionismo