I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
torna a Piaceri ed Ospitalità

La rivista sentres – Piaceri ed Ospitalità

"Wanderwirt", l'albergatore al servizio dell'escursionista

Ospitalità altoatesina, escursioni guidate e qualche consiglio dell'esperto. Essere ospite di un "Wanderwirt" permette di conoscere a fondo il Renon.

I "Wanderwirte" del Renon apprezzano il paradiso escursionistico che li circonda e vogliono farlo conoscere, In questo periodo, in autunno, questo altipiano soleggiato affascina con i suoi mille colori e la nitida vista panoramica. Come ospiti dei "Wanderwirte" abbiamo raccolto alcuni preziosi consigli:

Klaus Unterhofer, proprietario dell'Hotel Regina, varie volte a settimana accompagna i propri ospiti durante le escursioni. La meta preferita nelle giornate di sole è il Corno del Renon con la sua insuperabile vista panoramica. D'inverno, invece, il Wanderwirt consiglia il "sentiero premium" con i suoi punti di interesse e belvedere.

Margit e Renate Verdorfer dell'Hotel Latemar a Soprabolzano confermano che l'escursionismo gode sempre di una grande popolarità. Questa è la stagione per eccellenza per percorrere il famoso "Keschtnweg" (sentiero del castagno) che da Soprabolzano porta a Signato, Auna di Sotto, Siffian e Collalbo. Le cuoche del luogo per rimettere in forze gli affaticati escursionisti servono delle prelibate specialità caserecce come i canederli di formaggio su insalata di crauti.

Con partenza dall'Hotel Drei Birken gli ospiti ogni settimana vanno a fare delle escursioni in compagnia sulle Dolomiti. Una sosta in una tipica osteria contadina che offre specialità altoatesine rallegra l'atmosfera. Il Wanderwirt Walter Prast, in autunno, accompagna volentieri i suoi ospiti attraverso il colorato altipiano, per esempio lungo il sentiero delle chiese "Kirchsteig".

Il Berghotel Zum Zirm, situato in una splendida posizione, e il Wanderwirt Lorenz Lang con il suo travolgente buonumore, invogliano all'escursionismo. Alcuni tour impegnativi portano fino alla Forcella Sarentina e a Monte Villandro. Durante le ciaspolate delle volte si va al Corno del Renon, altre volte all'Alpe di Barbiano, mentre gli ospiti più in forma si spingono in compagnia del Wanderwirt fino alla Croce di Lazfons. Nell'area wellness con vista panoramica sul paesaggio alpino si possono infine rilassare le gambe affaticate.

Il Wanderwirt Josef Hohenegger dell'Hotel Lichtenstern esaudisce volentieri le richieste escursionistiche dei suoi ospiti. In occasione di queste camminate ama raccontare qualche aneddoto sulla cultura, le usanze, il paesaggio e le montagne di questa zona. "La cosa più importante è presentare il programma agli ospiti e invitarli personalmente", afferma il signor Hohenegger e parla per esperienza, quando dice: "L'escursionismo unisce e favorisce le amicizie." Chi ha con sé la mappa del Renon, presso l'Hotel Lichtenstern viene ricompensato con un gelato fatto in casa.

Al Parkhotel Holzner l'ospite trova stile e cortesia. Il signor Holzner ama fare escursioni sulla Cima del Lago Nero verso Gießmann, i pascoli montani "Oberinner Wiesen", Soprabolzano e ritorno. Nelle giornate autunnali è solito portare i suoi ospiti al Maso Rielinger. Con uno dei migliori e ampi ciricuiti di sentieri dell'Alto Adige quest'area escursionistica offre un'ampia scelta; presso il Parkhotel Holzner è anche possibile immergersi in un bagno rilassante in piscina con vista panoramica sulle Dolomiti.

L'escursionismo è di tendenza al Waldhotel Tann. Gli ospiti più giovani amano la natura incontaminata e le escursioni nelle località cariche di misticismo. Markus Untermarzoner conosce naturalmente le relative leggende o le storie più misteriose. Nelle giornate invernali si va con una lanterna al biotopo Lodenmoor o a Monte di Mezzo. Di ritorno in Hotel gli ospiti si scaldano con una bella sauna o nel bagno turco. Gli ultimi dolori muscolari spariscono completamente il giorno dopo davanti al buffet della colazione, ricco di prelibatezze fatte in casa.

Ed infine i consigli di sentres per il Renon:

Alla Homepage