I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
torna a Storia e Cultura

La rivista sentres – Storia e Cultura

Sentieri dei Masi in Alto Adige

Scoprire l'Alto Adige attraverso i sentieri è una delle occasioni migliori per immergersi nella cultura e nella storia contadina.

Nelle valli dell'Alto Adige, nel corso degli anni, si sono sviluppate varie tipologie di masi. Ad influenzare questa evoluzione sono stati vari fattori, tra cui la situazione geografica, il materiale da costruzione a disposizione e anche la provenienza dei primi contadini in ciascuna valle. I Sentieri dei Masi sono l'ideale per scoprire anche questo aspetto della regione.

 Link sul tema:
- affascinante ed educatica: una visita al Museo provinciale degli usi e costumi
- il celebre Giro dei Masi a Ultimo
- ai piedi dell'assolato Sciliar: escursione circolare Oachner Höfeweg (con video)
- un percorso particolarmente didattico: la via dei masi a Fundres
- la tranquilla escursione ai masi del versante di Braies
-  una passeggiata lungo i sentieri degli scudieri in Val Passiria

Al museo

Su una superfice di 3ha il Museo provinciale degli usi e costumi dell'Alto Adige a Dietenheim vicino a Brunico riproduce fedelmente masi e strutture contadine di vari secoli, provenienti da tutta la regione. Una panoramica sul mondo contadino altoatesino. Ma quello che qui nel museo è conservato come testimonianza storica, in altri luoghi è ancora realtà. Masi contadini e fienili, capannoni e stalle, ma anche antiche attrezzature, affumicatoi e cucine sono ancora in uso presso numerosi masi contadini. Naturalmente è subentrata la modernità e i macchinari agevolano il lavoro, ma sono molti i contadini fedeli alle tradizioni e all'autenticità.

Tra i masi

I sentieri dei masi conducono alla scoperta dell'Alto Adige in questo mondo contadino reale a metà fra tradizione e modernità. Questi percorsi seguono generalmente vie commerciali ben tenute, antichi sentieri di collegamento e mulattiere, vie nei boschi e lungo i prati. Alcune sono un po' più lunghe e richiedono un tempo di percorrenza prolungato, altre sono più brevi, la maggior parte di questi sentieri è adatto alle famiglie e in molti casi si tratta di percorsi percorribili anche con passeggini. Naturalmente lungo tutti questi sentieri le possibilità di sosta e ristoro sono numerose, spesso proprio presso gli antichi e affascinanti masi contadini.

Sentieri dei masi

- Uno dei percorsi più famosi è il Giro dei Masi a Ultimo, la stessa Val d'Ultimo è proprio celebre per la sua architettura contadina. Con una lunghezza di ca. 17 km, tuttavia, questo percorso figura tra quelli che richiedono tempi di percorrenza più lunghi. Ma ne vale assolutamente la pena.

- In posizione più bassa e particolarmente assolata, quindi consigliabile soprattutto in primavera e autunno, è l'escursione circolare Oachner Höfeweg a Fiè allo Sciliar. Un video invoglia a intraprendere questo percorso.

- Anche lungo la primordiale Val di Fundres si trova un sentiero dei masi, accuratamente segnalato e molto educativo grazie alle bacheche informative che ne caratterizzano il percorso.

- La Valle di Braies non offre solamente il bel lago alla fine della valle, ma anche molti masi contadini tradizionali posizionati in una zona soleggiata che si possono visitare grazie ad un agevole percorso circolare.

- I masi degli scudieri in Val Passiria rappresentano una particolare categoria di masi contadini, un tempo erano esenti dalle tasse ma, in cambio, dovevano servire il principe regnante all'interno dei confini dell'Alto Adige. La passeggiata dei Masi dello Scudo conduce proprio alla scoperta di questa particolare tipologia di masi contadini. In Alto Adige ci sono ancora molte altre possibilità di visitare la regione, andando di maso in maso. Cosa aspettate, quindi? Indossate gli scarponcini e partite.

Alla Homepage