I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
torna a Sport ed Itinerari

La rivista sentres – Sport ed Itinerari

Risalire la Valle dell'Isarco - Escursione

Naturalmente si tratta del sentiero del castagno nella Valle dell'Isarco, ma poiché questa escursione conduce da Soprabolzano ad Auna di Sotto, fino ad arrivare a Collalbo, per semplicità chiameremo questo tratto del percorso "sentiero del castagno Auna di Sotto".

Non a torto, il nome "sentiero del castagno" porta inevitabilmente alla memoria le immagini delle foglie di autunno, delle castagne e ovviamente delle osterie contadine aperte un po' ovunque in Alto Adige. Cionostante il sentiero del castagno ha molto da offrire anche in primavera. A seguito delle piogge degli ultimi giorni la natura della zona si è fortemente rinvigorita ed è esplosa in una frizzante vitalità di fiori e colori, il tutto accompagnato in modo pittoresco dalle melodiose note del cinguettio degli uccellini. Risalire questo sentiero è un vero piacere!

Il motto di questa escursione è guardarsi attorno e godersi la natura: da non perdere è la meravigliosa vista sul Massiccio dello Sciliar, resa ancora più tersa dall'aria purificata dalle piogge. Da non dimenticare sono poi i vari punti di interesse che si incontrano lungo il sentiero e nelle località attorno, come per esempio, le antiche fattorie di Siffiano o l'architettura tipica dello Jugendstil a Collalbo nel comune di Renon, o ancora, le suggestive rovine di Castel Pietra, situate al di sotto del sentiero. Anche se non è autunno, inoltre, sono sempre numerosi i punti di ristoro lungo il percorso.

Non resta proprio che incamminarsi per il sentiero del castagno Auna di Sotto.

Alla Homepage