I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
torna a Sport ed Itinerari

La rivista sentres – Sport ed Itinerari

Nell'entroterra di Laghetti verso Gfrill - Escursione in mountain bike

Si parte in mountain bike lungo un percorso per bikers allenati, su e giù nell'entroterra altoatesino.

Era ora che tornassimo a suggerirvi una bella escursione in mountain bike. Già da alcuni mesi gli amanti delle due ruote si cimentano sulle strade, assaporando il piacere delle giornate che si allungano e delle miti temperature pre-estive. I ciclisti li incontriamo prevalentemente in massa lungo gli amati percorsi dell'Oltradige e dell'entroterra altoatesino. Spuntano come funghi, ma contrariamente a questi ultimi non gradiscono la pioggia. La nostra escursione di oggi, tuttavia, si rivolge agli allenati amanti della mountain bike che si avventurano con coraggio lungo i percorsi forestali.

Tutte le informazioni sull'itinerario:

- dettagli del percorso su sentres.com
- punto di ristoro per una gustosa merenda al maso Fichtenhof

Senza salita, non c'è nemmeno discesa. Senza un po' di fatica, non vi è nemmeno soddisfazione. Quindi per cominciare, si inizia a salire, in direzione Laghetti fino a Buchholz. Da qui si prosegue lungo la strada per Gfrill, che tecnicamente non presenta particolari difficoltà, ma i polpacci cominciano a sentire la strada. Fortunatamente, oltre all'entusiasmo per la discesa, vi è anche un altro buon motivo per tenere duro fino alla cima: il ristoro al maso Fichtenhof! Lì vi attendono i migliori canederli e ravioli del circondario. 

Dopo il meritato riposo di fronte a una splendida vista panoramica e dopo una gustosa merenda energizzante si passa alla parte più divertente del percorso. Fino a Buchholz si ritorna indietro lungo la stessa che abbiamo seguito all'andata. Stesso sentiero ma tutt'altro divertimento! Da Buchholz comincia la vera discesa, downhill lungo il sentiero "Dürersteig" fino a Laghetti, il nostro punto di partenza. 

Come sempre vi raccomandiamo di essere prudenti, di salutare cordialmente gli altri escursionisti e attendere che siano passati per poi scendere. Non irritate nessuno con manovre poco opportune e, per cambiare un po', fate finta di tornare ad essere bambini, ricordandovi di dire a tutti "grazie" e "prego".

Alla Homepage