I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
torna a Piaceri ed Ospitalità

La rivista sentres – Piaceri ed Ospitalità

Natale tra le montagne

Come ogni anno, anche quest'anno, sorprendentemente arriva il Natale. Una novità in offerta, un po' di meditazione, ma dove?

I mercatini di Natale dell'Alto Adige. Tutti li conoscono, tutti ne hanno visitato almeno uno nella vita. Alcuni li amano profondamente, altri preferiscono fare solo un giro. Ma tutti in qualche modo bramano l'originale, autentico e romantico mercatino di Natale. Freddo deve essere freddo, naturalmente, dopo tutto è inverno, ma non troppo gelido. Dei bei fiocchi grandi e bianchi sarebbero l'ideale, la luce delle candele come unica illuminazione, tanti visitatori ma non la ressa. Un tranquillo e sommesso chiacchericcio, sorrisi gioiosi ma nessuna mischia chiassosa. E assolutamente bambini con enormi occhi estasiati. Ecco è proprio così che ci immaginiamo il vero mercatino di Natale, questa romantica nostalgia della nostra infanzia.

Gli idilliaci mercatini di Natale dell'Alto Adige
- al mercato dell'avvento di malga Enzianalm e avanti fino a malga Lyfialm
- il mercatino di Natale a malga Mariolberger Alm (Falkomai Kuhalm)
- il mercatino di Natale "Polvere di stelle" di Lana
- il Christkindlmarkt a Santa Cristina in Val Gardena
- il romantico Alpenadvent in Val Sarentino

Svariate migliaia di persone provenienti dalle vicine province meridionali durante le settimane dell'avvento si riversano in Alto Adige per realizzare questo piccolo desiderio nostalgico e andare in giro per i mercatini natalizi altoatesini, portando un po' di luce e colore nella grigia quotidianità invernale. Per molti visitatori è una bella esperienza, che  rivivranno ancora nei giorni o nelle settimane successive. Per le città altoatesine, invece, i rinomati mercatini natalizi si trasformano sempre in una vera sfida logistica.
Gli altoatesini stessi arricciano ingiustamente il naso, perché anche loro hanno la stessa sensazione nostalgica. Ma poiché il caos dei grandi mercatini di Natale spesso assume dimensioni poco sopportabili, si rifugiano nei paesini e tra le montagne. Questo è quello che gli altoatesini fanno sempre, quando qualcosa non gli va a genio. Alla malga Enzianalm in fondo alla Val Martello, per esempio, al mercatino dell'avvento con l'artigianato artistico e specialità locali e una gita in slitta fino a malga Lyfalm con il presepe vivente. In Val d'Ultimo alla romantica malga Mariolberger, anche nota come Falkomei Kuhalm, l'atmosfera è altrettanto natalizia. Anche nella località di Lana si trova il tipico idillio paesano del mercatino di Natale, questa volta secondo il motto "polvere di stelle", la fiaba della ragazza che dona tutto e riceve la ricompensa del cielo.

L'Alpenadvent in Val Sarentino è una meta apprezzata dai romantici appassionati del Natale. Chi, però, è ancora alla ricerca delle figure giuste per completare il classico presepe, dovrà recarsi a S. Cristina in Val Gardena. Dove se non qui, patria dell'arte dell'intaglio? Anche attorno al lago di Carezza, sicuramente ghiacciato per l'epoca, durante i weekend dell'avvento gli stand decorati a tema natalizio attirano parecchi visitatori. In questa grande festa per la famiglia tranquillità e romanticismo, ma anche meditazione e gioia pre-natalizia si fondono insieme e invogliano anche a intraprendere viaggi più lunghi.

Alla Homepage