I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
torna a Storia e Cultura

La rivista sentres – Storia e Cultura

Museion nei musei - Parte 3

Nelle sue opere fotografiche Santu Mofokeng mostra anfratti e caverne africane, testimoni di una cultura cristiana lontana che da sempre vive in stretta armonia con la natura.

Il Museo Diocesano è situato nel Palazzo Vescovile di Bressanone. Il cortile interno del palazzo vescovile con le sue logge rinascimentali disposte su tre piani a sud e a nord e con le sue facciate barocche ad ovest e ad est, il portale in marmo, e il campaniletto della chiesa è sicuramente una delle più suggestive corti delle residenze dell'Alto Adige. Sicuramente una degna cornice per il Museo Diocesano con una collezione di opere d’arte sacra dal romanticismo fino all’età moderna.

Per saperne di più:
- alla home page di Santu Mofokeng
- alla home page del Museo Diocesano Bressanone
- al progetto Museion nei musei
- alla colezione di Museion
- cultura e architettura, un passeggiata attraverso Bressanone

Le fotografie dell'artista sudafricano Santu Mofokeng, provenienti dalla collezione di Museion, estendono la collezione del Museo Diocesano nell'ambito del progetto "Museion nei musei".  

Nelle immagini di Santu Mofokeng si vedono anfratti, caverne e massicci montani quali scorci di un paesaggio africano. Sono stati dichiarati luoghi sacri del Cristianesimo e vi si celebrano messe cristiane. Nelle sue serie fotografiche Mofokeng analizza le esperienze di traumi e amnesie legate a luoghi e situazioni in Sudafrica, ma anche in Europa. Storia e memoria s’intrecciano nell’approccio poetico e spirituale dell’artista. 

Informazioni:
Museo Diocesano Palazzo Vescovile 
Piazza Palazzo Vescovile 2
I - 39042 Bressanone
T +39.0472.830505
info@hofburg.it

Alla Homepage