I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
torna a Sport ed Itinerari

La rivista sentres – Sport ed Itinerari

L'itinerario Cieloronda in Alto Adige

Un lungo e panoramico itinerario circolare lungo il sentiero "Premium" che passa per il Comune di Renon e Barbiano: il Cieloronda.

Sentiero "Premium" suona già bene, che ne dite? Ma cosa vuol dire? In poche parole significa che una guida esperta e qualificata controlla e valuta un sentiero in base a rigidi parametri qualitativi ispirati anche alle più innovative conoscenze in ambito psicologico. Il marchio "Premium" è garanzia di un'esperienza escursionistica di alta qualità e viene assegnato solo a percorsi con mete e attrazioni di particolare interesse. Si può dire, quindi, che un sentiero viene esaminato in base al contesto naturale e sociale che lo circonda. Sulla valutazione, tra gli altri fattori, incidono naturalmente anche lo stato del sentiero e la qualità della segnaletica.

 Per maggiori informazioni:
- il sentiero Premium Südtiroler Himmelstour - Cieloronda
- punti di ristoro al rifugio Feltunerhütte e all'Albergo Ristorante Unterhorn

Lo scopo di una valutazione di questo tipo è semplice, l'escursionista deve avere la possibilità di scegliere i propri itinerari sulla base di criteri affidabili e verificabili. L'idea di esaminare i sentieri da un punto di vista qualitativo si sta lentamente espandendo dalla Germania al resto d'Europa. E ora anche Renon e Barbiano hanno il loro sentiero "Premium": il Cieloronda. Il risultato dell'analisi degli esperti dell'Istituto tedesco per l'escursionismo relativa ai punti deboli e ai punti di forza di un sentiero certifica, nel caso del Cieloronda, quello che gli abitanti di Renon e Barbiano già sapevano: le escursioni sul Renon e attorno ad esso offrono un'incredibile vista panoramica, ci sono davvero dei tratti meravigliosi e molte possibilità di ristoro. La certificazione ufficiale, tuttavia, è un ulteriore buon motivo per tornare a visitare il Corno del Renon.

 

Alla Homepage