I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
torna a Piaceri ed Ospitalità

La rivista sentres – Piaceri ed Ospitalità

La locanda di un cavaliere

Un cavaliere di nome Sebastian von Kurz zum Thurn che molti secoli fa alloggiava all'Hotel Adler di Villabassa. Una vacanza in questo tradizionale albergo dell'Alta Val Pusteria sulle tracce di un nobile cavaliere scomparso da lungo tempo.

Un freddo vento autunnale spazza l'Alta Val Pusteria, la luna piena illumina il cielo, gli alberi spogli si stagliano nel buio della notte. Stefan, il figlio del sedicente cavaliere nobile Sebastian von Kurz zum Thurn, si corica dopo una lunga ma piacevole serata, trascorsa alla locanda a lume di candela. Le assi scricchiolano, la fiamma trema nell'aria che entra dall'esterno.

Forse succedeva proprio questo all'epoca in cui l'odierno Hotel Adler di Villabassa, oltre 400 anni fa, era di proprietà della famiglia nobile dei von Kurz zum Thurn? Purtroppo non si conoscono molti dettagli sull'esistenza di questo nobile signore. Tuttavia non solo nella locanda, ma anche nel paesino questa rispettabile famiglia ha lasciato tracce di sè. Per esempio la lapide di Stefan, deceduto nel 1643, può essere visitata nella cappella sepolcrale o lo stemma di Jakob von Kurz zum Thurn o quello delle sue 4 mogli sono riconoscibili in un dipinto da lui commissionato nella Chiesa di Moso. Per due secoli questa locanda è stata di proprietà della famiglia, fino a quando venne venduta nel 1843. Seguirono numerosi proprietari e affittuari, finché l'Hotel Adler di Villabassa venne acquistato dalla famiglia Pircher nel 1962.

Per saperne di più:
- l'Hotel Adler a Villabassa su sentres
- attività a Villabassa e in Alta Val Pusteria
- homepage dell'Hotel Adler

I lavori di ricostruzione, restauro e rinnovamento della struttura hanno trasformato l'Hotel Adler in quello che è oggi, quando alla sera illuminato e avvolto dal suo splendido fascino storico, attira l'attenzione dei visitatori. Accomodatevi nell'antica stube rivestita in legno e arredata con la stufa di maiolica, avrà forse scaldato un tempo anche il signor von Kurz zum Thurn?

Alloggiate nelle lussuose camere mansardate o nelle suite. Ttra uno scricchiolio e l'altro le antiche travi del tetto, di oltre 300 anni fa, avranno senz'altro qualcosa da raccontarvi. Sotto di esse vivrete il comfort più moderno, avvolti in tessuti preziosi e materiali naturali tra i più pregiati. Una vacanza all'Hotel Adler è come un tuffo nella storia; ovunque si guardi tradizione e modernità, antichità e lusso si fondono armoniosamente insieme. Qui si può anche cedere alla tentazione di coricarsi, fingendo per un istante di sentirsi come il rispettabile signore di Kurz von Thurn, che riposa nelle mura cariche di storia dell'Hotel Adler.

Alla Homepage