I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
torna a Sport ed Itinerari

La rivista sentres – Sport ed Itinerari

Itinerari mountain bike sul Monte Corno che pochi conoscono

Mountain bike in Alto Adige! La Val Venosta è certamente l'ideale, ma anche la Val Pusteria con vista panoramica sulle Dolomiti. Ma sul Monte Corno nella Bassa Atesina?

Diciamolo chiaramente, ognuno ha i propri gusti, soprattutto in fatto di mountain bike. Quello che per alcuni può essere un tour panoramico su un sentiero forestale ben tenuto, per altri è un percorso rischioso lungo sentieri impervi. Partendo da questo punto di vista tutti gli amanti della mountain bike troveranno ciò che fa al caso loro, percorrendo il Bikerevier del Monte Corno. Qui infatti gli appassionati della mountain bike potranno anche scoprire e andare alla ricerca di nuovi tour. Con il concetto di "Bikerevier" si intende la possibilità di effettuare tour non marcati.

Ricominciamo da capo: il Parco Naturale del Monte Corno si estende su una superficie complessiva pari esattamente a 68.483.541 mq. Si trova nella Bassa Atesina, sulla sponda sinistra del fiume nella Valle dell'Adige, attorno appunto al Monte Corno. Definirla una cima sarebbe eccessivo, parliamo piuttosto di un'altura ricoperta di vegetazione a quota 1781 metri s.l.m. . Nella parte meridionale del Parco Naturale del Monte Corno, nella provincia limitrofa di Trento, si trova la Val di Cembra, nella parte occidentale il Parco Naturale confina con la Valle dell'Adige, con le località di Salorno, Egna e Ora. A nord e a est si trovano Aldino e Redagno e il paese di Trodena, dove sorge il Parco Naturale del Monte Corno e infine il romantico borgo di Anterivo.

Complessivamente si tratta di una superficie molto ampia con molte colline, centinaia di chilometri di sentieri forestali e percorsi marcati e non, che aspettano di essere scoperti dai biker più avventurosi. Naturalmente in internet, anche su sentres.com sono già disponibili alcune proposte di tour, ma in questi luoghi c'è davvero la possibilità di crearsi il proprio percorso in modo personalizzato. Perché non addentrarsi allora nel rado bosco di faggi, girare a destra o sinistra, proseguire su qualche altro sentiero e infine trovare il proprio flow su qualche trail marcato.

La regione attorno al Monte Corno raggiunge il suo massimo splendore in autunno. Quando le foglie dei boschi misti si tingono di toni caldi e i larici si ricoprono di un manto infuocato, i sentieri già poco battuti diventano ancora più solitari.

La stagione ideale per chi ha voglia di avventura, di scoperta, di andare alla ricerca di qualcosa di nuovo e di trovare il sentiero ideale. Ma sempre con attenzione e rispetto. Siamo pur sempre in un parco naturale.

Consigli

  • Qui si possono trovare tour in bici nella Bassa Atesina.
  • Gli appassionati di mountain bike troveranno un'ottima accoglienza presso il Bike Hotel Arndt a Termeno. Arno, lo chef della casa è proprio un amante della bici.
  • Nel piccolo borgo di Gschon ai confini del Parco Naturale si trova l'Albergo Pernter. Pianificando il tour con pernottamento qui, andrete sul sicuro.
Alla Homepage