I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
torna a Piaceri ed Ospitalità

La rivista sentres – Piaceri ed Ospitalità

Escursioni e gusto

A una piacevole escursione in altura non si rinuncia nemmeno con l'arrivo dell'autunno. La cucina altoatesina poi in questo periodo è un idillio di sapori ed è il giusto completamento di una splendida giornata nella natura.

L'autunno in Alto-Adige
È giunto l'autunno, ma nelle belle giornate di sole la voglia di fare una rilassante camminata in montagna è ancora tanta. La Valle Isarco offre una grande varietà di itinerari e sentieri, in cui apprezzare l'autenticità della natura incontaminata. Il Parco Naturale Puez-Odle in Val di Funes per esempio è un vero paradiso per gli escursionisti. Scendendo verso Chiusa, nella zona di Villandro, unita alla straordinaria bellezza dei paesaggi, troverete anche una grande offerta di eventi e manifestazioni culturali, tra cui la tradizionale festa autunnale del Törggelen.

Un'escursione al maso Larmhof
Un'interessante escursione per tutta la famiglia fra boschi, prati e vigneti, vi condurrà proprio in questa zona a Barbiano e Sauders.  Queste due caratteristiche località si trovano immerse in una natura lussureggiante e conservano l'aspetto tipico dei paesini contadini di un tempo. Proprio nei pressi della chiesetta di Sauders vi consigliamo una meritata pausa al maso Larmhof. Qui le prelibatezze sono di casa, ma la vera specialità sono gli “Schlutzkrapfen”, agnolotti ripieni di spinaci e ricotta, di cui il maso Larmhof ci ha gentilmente svelato la ricetta originale.

RICETTA PER SCHLUTZKRAPFEN
Ingredienti

  • 300g farina, metà di segale e metà di frumento, un pizzico di sale, 2 uova, 1 goccio d'olio di oliva, un po' di latte. Ripieno agli spinaci: 400g spinaci, 1 cipolla, sale & pepe, un pizzico di noce moscata

Preparazione

  • Unire farina, uova e olio e iniziare a impastare. Aggiungere lentamente un po' di latte perché l'impasto raggiunga una bella consistenza e sia facile da lavorare. Far riposare per una mezz'ora.
     
  • Nel frattempo rosolare la cipolla nell'olio, aggiungere gli spinaci, condire con sale e pepe e stufare. Passare gli spinaci e insaporirli con la noce moscata. Alla fine si può aggiungere un po' di farina all'impasto per togliere l'acqua rimanente.
     
  • Stendere la pasta pezzo per pezzo fino ad ottenere una sfoglia sottile e disporre il ripieno a mucchietti, ad una certa distanza l'uno dall'altro, su un lato dell'impasto. Ricoprire la parte con il ripieno con l'altro lato e premere con le dita attorno ai mucchietti.
     
  • Ora ritagliare gli "Schlutzer". Gettare gli gnocchi in acqua salata bollente e attendere che riaffiorino. Servirli quindi con parmigiano, erba cipollina e burro fuso.

Un'escursione all'Albergo Al Cervo
Un'altra splendida escursione di mezza stagione per tutta la famiglia è il percorso ad anello che parte e ritorna a Senale in Alta Val di Non, passando per il Passo delle Palade . Il punto di partenza di questo itinerario si trova proprio nei pressi dell'Albergo Al Cervo. Al termine dell'escursione cosa c'è di meglio che lasciarsi viziare dai piaceri della cucina tipica locale? All'Albergo Al Cervo consigliamo di assaggiare gli “Spinatnocken” (strangolapreti), gnocchi di spinaci della Val di Non. Anche in questo caso siamo lieti di proporvi la ricetta originale.

RICETTA PER SPINATNOCKEN
Ingredienti

  • 100g cipolle, 300g spinaci in foglia bolliti e passati, 2 cucchiai di burro, 2 uova, 50 ml latte, 100g formaggio a dadini (nostrano della Val di Non o formaggio di montagna) e grana trentino grattugiato, 250g pane per canederli (pane bianco), 2 spicchi d'aglio, 1 pizzico di noce moscata, sale e pepe, 2 cucchiai di farina.

Preparazione

  • Asciugare gli spinaci bolliti e passarli finemente. Tritare la cipolla e l'aglio e arrostirli bene con il burro. Unire gli spinaci, aromatizzandoli con sale, pepe e noce moscata, tenere un po' sul fuoco e far raffreddare.
     
  • Tagliare il pane a piccoli dadini e inumidirlo con il latte caldo. Unire i dadini di formaggio al pane e al grana trentino.
     
  • Aggiungere agli spinaci raffreddati 2 uova, farina e l'impasto del pane e lavorare bene la pasta. Aggiungere del pane grattugiato per aumentare la consistenza dell'impasto e renderlo più malleabile.
     
  • Far risposare per circa mezz'ora e dare forma agli gnocchi. Cuocere gli gnocchi per ca. 10 minuti in acqua salata e attendere che riaffiorino.
     
  • Per ultimare il piatto: sciogliere il burro in padella, versare i pomodori a dadini, condire e far cuocere. Adagiare degli spinaci in foglia sui piatti e disporvi gli gnocchi, grattugiare un po' di grana trentino e condire con il burro al pomodoro. Decorare con del "nostrano stagionato" e servire.

A questo punto non resta che augurarvi buon divertimento nella scelta dell'escursione e...buon appetito!!

Alla Homepage