I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
torna a Sport ed Itinerari

La rivista sentres – Sport ed Itinerari

Consiglio escursionistico: Escursione indimenticabile da Solda al rifugio Tabaretta (2556 m) ai piedi dell'Ortles

Oggi siamo felici di presentarvi un tour molto bello, che diverrà sicuramente uno dei vostri must per l’estate, non solo per il suo paesaggio unico, ma anche per l’interesse che suscita come destinazione!

Ma prima i fatti più importanti a colpo d'occhio:

 

Inizio e fine dell’itinerario: Seggiovia Orso a Solda

Durata del tour: ca. 1,5 ore fino al rifugio Tabaretta e ca. 1,5 ore per il ritorno (un totale di circa 3 ore)

Dislivello: Salita ca. 250 m, discesa ca. 700 m

Periodo consigliato: da giugno a metà ottobre

 

Adatto per famiglie con bambini:
In sostanza, sì. Tecnicamente, l'escursione non è troppo difficile, ma è necessario un certo livello di fitness.

 

Equipaggiamento:
Nonostante le temperature estive a valle, è consigliabile portare vestiti caldi, perché nell'area dell'Ortles a oltre 2000 m, anche in piena estate, non è insolito trovare quantità residue di neve. Per il resto, sono sufficienti delle buone scarpe da trekking e molta acqua potabile.

 

 

Itinerario:

Prendiamo la seggiovia Orso a Solda (1850 m) per risparmiare alcuni metri di salita. Già salendo possiamo farci un’idea: la vista dal rifugio Tabaretta sarà incredibile. Dalla seggiovia possiamo anche ammirare il mondo montano mozzafiato del Parco Nazionale dello Stelvio, in cui ci troviamo durante tutta l'escursione.

 

Una volta arrivati in cima, seguiamo il sentiero n. 4a ben segnalato e attraversiamo prima degli spiazzi verdi fino ai detriti morenici sotto la parete nord dell'Ortles. Da qui il sentiero è un po' più ripido, attraverso verdi prati alpini e ripidi pendii erbosi fino al rifugio Tabaretta.

 

Anche le temperature estive vengono sfruttate al massimo dall'affascinante flora: tesori di montagna coloratissimi come le rose alpine rosa, le genziane blu intenso, l'arnica e gli incantevoli fiori di cavolo adornano le case delle marmotte, delle aquile e delle farfalle.

 

La destinazione, l'autentico rifugio ai piedi della Punta Tabaretta (3128 m), sembra a portata di mano. Da un lato la vista sulla valle di Solda, circondata da cime di tremila metri, e sul retro il re Ortles! Sulla grande terrazza soleggiata del rifugio Tabaretta respiriamo aria fresca di montagna e siamo ricompensati dalla vista sulla parete nord dell'Ortles, sulle Alpi della Val Müstair, sulle Alpi Venoste, sul lago di Resia e sul lago di San Valentino alla Muta. Anche gli amanti dei sentieri di ghiaccio avranno di che essere felici: l’impegnativa Ferrata Tabaretta inizia proprio accanto al rifugio.

 

Gli escursionisti vengono premiati, perché al rifugio ci si può aspettare un'ottima cucina casalinga da parte del team in cucina, come canederli, Kaiserschmarrn, piatti del giorno sempre diversi e torte fatte in casa. Dopo il nostro gustoso rinfresco, torniamo seguendo lo stesso itinerario. Dopo la morena di ghiaia seguiamo l'indicazione per Solda attraverso il sentiero n. 4 attraverso il bosco di larici e pini cembri. Una giornata indimenticabile è garantita!

 

 

Suggerimento:

Naturalmente è possibile percorrere a piedi l'intero percorso già dal paese di Solda. All'ingresso del paese si trova un grande parcheggio, ed il sentiero escursionistico n. 4 inizia accanto alla chiesetta.

È anche possibile andare e tornare con la seggiovia.

 

Equipaggiamento:
Nonostante le temperature estive a valle, è consigliabile portare vestiti caldi, perché nell'area dell'Ortles a oltre 2000 m, anche in piena estate, non è insolito trovare quantità residue di neve. Per il resto, sono sufficienti delle buone scarpe da trekking e molta acqua potabile.

 

Come arrivarci:
La nostra escursione al rifugio Tabaretta inizia dalla seggiovia Orso a Solda. Si può parcheggiare direttamente qui. Se arrivate con i mezzi pubblici, prendete la Ferrovia della Val Venosta fino a Spondigna e da lì l'autobus per Solda. Anche per gli automobilisti si deve passare da Spondigna in Val Venosta a Solda.