I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
torna a Sport ed Itinerari

La rivista sentres – Sport ed Itinerari

Alto Adige in novembre

Fare una vacanza in Alto Adige in novembre è come essere vegani. Non è ancora vero inverno infatti, ma l'autunno dorato, a seconda dell'anno, è ormai passato. Ciononostante ci siamo messi alla ricerca di proposte e le abbiamo trovate.

Può essere che basti anche solo una maglietta a maniche corte per girare in bici a Bolzano e dintorni in una giornata di novembre. Può essere, ma non è detto. In alternativa nelle giornate di maltempo un giro di compere sotto i portici di Bolzano alla ricerca di un paio di scarpe calde per l'inverno può essere un'ottima soluzione per riempire la mattina del sabato. Se si desidera visitare l'Alto Adige a novembre, bisogna avere una cosa: flessibilità.

A novembre un'escursione autunnale si può presto trasformare in un'escursione invernale. Sul versante meridionale gli escursionisti sono ancora coccolati dai caldi raggi del sole, mentre sul versante settentrionale gli scarponcini da montagna impermeabili proteggono i piedi dalla neve fresca appena caduta. Ciononostante o magari proprio per questo motivo un'escursione a novembre in Alto Adige ha il suo fascino. Come ricompensa vi sono assoluta tranquillità, natura incontaminata e possibilmente anche la consapevolezza di essere i primi a lasciare delle tracce sulla neve fresca. Gli escursionisti entusiasti che si apprestano a vivere questa accessibile avventura, dovranno scegliere il loro itinerario su due piedi, a seconda delle condizioni meteorologiche. Per degli itinerari giornalieri sulle Alpi meridionali, sono da evitare le asperità delle principali creste alpine, più consigliabili sono invece il Gruppo del Tessa nei pressi di Merano, la Mendola sopra ad Appiano, le pendici meridionali della Val Venosta e il Renon, la montagna a due passi da Bolzano.

Questi consigli valgono sia per gli escursionisti che per gli appassionati di bici. Le colline meridionali a novembre sono prive di neve e una cavalcata nei boschi è un toccasana per le vie respiratorie. Dopo un giro bici, concedetevi una sosta in sauna, di questo vi sarà grata l'azienda sanitaria. Sport e sauna, la ricetta segreta, per prevenire i malanni invernali. Attraversare i boschi deserti in mountain bike, da veri hardcore della bici, è un'autentica chicca del mese di novembre. Con gomme aderenti da 2,40, abbigliamento impermeabile e pronti a risciacquare con la borraccia qualche resto di fango dai denti, il divertimento è assicurato. I tour in bici nel sud dell'Alto Adige, ma anche a Bolzano e dintorni si addicono particolarmente per il mese di novembre perché ritardano il letargo del mezzo a due ruote.

Gli amanti del comfort dovrebbero provare il soffice fascino delle numerose passeggiate. Lontano dalla frenesia prenatalizia vale sempre la pena fare una passeggiata per fare il pieno di aria buona. E dopo un po' di attività fisica la "Cremeschnitte" (torta alla crema) o il "Kastanienherz" (cuore di castagna) hanno un sapore ancora migliore. Durante una piacevole passeggiata sarebbe bene avere anche il tempo per riempire la dispensa di qualcosa di sano e gustoso. Una sosta in uno dei tanti negozietti tipici completa il soggiorno novembrino in Alto Adige. A novembre poi c'è sempre tempo per una chiacchierata con i contadini o per farsi svelare qualche ricetta segreta. Il mese di novembre ha un fascino nascosto. La vacanza non deve essere fatta necessariamente a novembre, ma è una bella opportunità. E se il meteorologo non prende un granchio con lo scioglimento dei ghiacci ai poli, allora porterete a casa con voi il ricordo dei caldi raggi del sole e della cordiale ospitalità di queste terre. L'inverno arriverà presto.

Consigli per il mese di novembre in Alto Adige:

Alla Homepage