I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
torna a Sport ed Itinerari

La rivista sentres – Sport ed Itinerari

Alla baita Curona - Escursione

Con le racchette da neve intorno al Monte Pic e passando vicino al leggendario Lech Sant si prosegue fino alla pittoresca baita Curona.

Partendo dalla frazione di Runcaudie, sopra S. Cristina in Val Gardena, una bellissima ciaspolata conduce ai piedi delle Odle passando attraverso splendidi paesaggi invernali. Con le racchette da neve ai piedi seguiamo una comoda strada forestale che in leggera salita conduce fino al rifugio Gamsblut. Girando intorno al Monte Pic (2.363 m) proseguiamo fino alla malga Mastlé. Qui si trova il leggendario Lech Sant ("Lago Santo"). Da questo piccolo laghetto di montagna attraverso bellissimi pendii innevati camminiamo fino a raggiungere la baita Curona.

Questo caratteristico rifugio di montagna è un luogo ideale per fermarsi e rilassarsi un pò. In un rustico ambiente vengono servite diverse prelibatezze culinarie, come ad esempio specialità altoatesine oppure piatti tipici della cucina italiana. La baita si trova proprio sulla pista da sci della Seceda, da dove si può godere di una vista fantastica sui 'monti pallidi', come spesso vengono chiamate le Dolomiti. A nord si ergono le cime frastagliate delle Odle, tra qui il Sass Rigais e la cima della Furchetta. A sud, invece, i massicci del Sassolungo e del gruppo del Sella.

Informazioni utili:
- la baita Curona su sentres.com
- la ciaspolata "Passando per il Lech Sant alla baita Curona"

Dopo un piacevole ristoro alla baita Curona si ritorna a valle lungo il percorso effettuato in salita e con una vista mozzafiato sulle pareti rocciose del Sassolungo e del Sassopiatto.

 

Mappa Alto Adige powered by sentres - Portale Outdoor e App per l'Alto Adige

Alla Homepage