I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Residenza Zinnenberg

Appiano s.s.d.v.
Aggiungi alla lista dei preferiti

Residenza Zinnenberg

Appiano s.s.d.v.

Per ulteriori informazioni sulla privacy su sentres cliccare qui

Grazie per la richiesta

Ci sono ulteriori alloggi nelle vicinanze che potrebbero interessarti. Desideri inviare comodamente con un clic una richiesta non impegnativa agli alloggi elencati in seguito?

No grazie

Informationen zu Residenza Zinnenberg

La Residenza Zinnenberg è decorata con i pinnacoli però non per la fortificazione ma per motivi araldici. Zinnenberg è stato costruito tra 1620 e 1630 da Eustachius Franzin al posto della vecchia fattoria vinicola Puecherhof.

Il Maso Puecherhof è stato donato al monastero Wilten già nel 1446 da Salomon Puecher. I contadini che vivevano qui, da quel punto, hanno dovuto dare imposte di vino e soldi. Nel 1570, la proprietà è stata passata alla famiglia Franzin e il discendente Eustachius Franzin ha costruito la Residenza Zinnenberg. Nel 1632 è stato nobilitato e d’ora in poi aveva il nome “von Zinnenberg”.

Il decadimento finanziario della famiglia Franzin indurre che la Residenza Zinnenberg è passata al barone von Yrsch nel Settecento e infine, nell’Ottocento, è diventata proprietà contadinesca. In 1959, la residenza, già in una condizione cadente, è stata acquistata dal commerciante bolzanino Maximilian Staffler  che l’ha rinnovata nuovamente.

La facciata verso est e la valle è notabile con la torre sul balconcino e le scalinate. Sulla facciata settentrionale (verso la strada) si trovano finestre a triforio, immesse nei sassi e la propria facciata è sviluppata geometricamente con la tecnica dello sgraffito.

La Residenza Zinnenberg a Appiano-Monte non ha il suo nome per niente.

Alloggi consigliati

Escursionismo

Città