I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Ortisei

Un sogno d’inverno fattosi legno

Un cielo terso, l’aspetto ordinato delle facciate decorate nel centro della piacevole e vivace località, strade tortuose e invitanti ristoranti. Ortisei è il popolare capoluogo della Val Gardena. Un tempo, ben prima dell'inizio dell’era del turismo, qui tutto era tranquillo, molto tranquillo.

Nel XVII° secolo si passavano ancora i freddi mesi invernali con il più noto di tutti i mestieri della Val Gardena, la scultura in legno. Figure di santi riccamente scolpite, presepi in filigrana e statue di ogni tipo prendevano forma e venivano poi venduti nei mesi estivi.

Ancora oggi, la scultura in legno è il commercio di punta della Val Gardena. Anche se il turismo ha messo già da tanto tempo in secondo piano l’importanza economica della scultura, la Val Gardena rimane ancora oggi la “Valle degli scultori”. Unika, l'annuale Mostra di Scultura della Val Gardena, nell’arco di 3 giorni permette di farsi un’idea di questa importante arte della scultura. Dimostrazioni di scultori, eventi e conversazioni a tu per tu con gli artisti avvicinano i visitatori alla tradizione, all’innovazione e alla creatività di questo mestiere. Chi a metà di gennaio preferisce passeggiare nel centro di Ortisei, piuttosto che sciare, può ammirare "l’intaglio a freddo" della scultura di ghiaccio.

3 × 3 × 3 m di massi di ghiaccio freddo vengono trasformati dagli artisti in fredde figure. Spettacolare e incantevole. Il Museo dell’Alta Val Gardena è un ulteriore passo avanti e mostra ai visitatori la cultura e la natura di tutta la valle. Qui si possono ammirare una varietà di sculture sacre e profane, reperti archeologici risalenti all'età della pietra, la fauna e flora alpina, una collezione di quadri del pittore ladino Josef Moroder Lusenberg e la collezione commemorativa di Luis Trenker.

Misteriosa è l'origine della chiesa di San Giacomo, la chiesa più antica della Val Gardena. Fu costruita probabilmente nel XII secolo dai Conti di Stetteneck. La chiesa è dedicata a S.Giacomo, il santo patrono dei viaggiatori e pellegrini. Molto appropriato.

Alla Homepage